Israele inventa la cucina del futuro … ispirata a Star Trek

Accogliere il forno Goji è come iniziare a giocare a Monopoly ed avere già Parco della Vittoria e Viale dei Giardini: si è già due passi avanti e i nostri desideri sono soddisfatti! Il nuovo forno a microonde Goji ci proietta direttamente al 24° secolo, nel mondo di Star Trek, come molto vicino al sintetizzatore di alimenti.

Il Professor Shlomo Ben-Haim, fondatore e presidente di Goji Food Solutions, e il tuo team di specialisti hanno trovato la combinazione vincente. Originariamente mirato ai servizi sanitari, la tecnologia di trasferimento di energia sviluppata dalla società israeliana promette un risparmio di tempo considerevole, riduzione dei consumi energetici ed un piatto sano e completo pronto in pochi minuti.

Con le dimensioni di un forno a microonde tradizionale, Goji svolge gli stessi compiti di un forno tradizionale, cucina a vapore, con grill, ha una pentola a pressione ed un piano cottura. Goji ha inventato la cucina intelligente uscendo dall’utilizzo di elettrodomestici ingombranti, in altre parole abbiamo un elettrodomestico all in one: un forno multifunzione che regala efficienza e crea più spazio in cucina.

Se è vero che il nuovo forno Goji ricorda, dal punto di vista della dimensione, un tradizionale microonde è altrettanto vero che è diverso in termini di funzionamento e risultati. Questa nuova tecnologia utilizza il principio di riscaldamento tramite radiazioni a radiofrequenza responsabile della creazione di un campo elettromagnetico. L’energia che emerge viene convertita in calore il quale viene assorbito dal cibo a contatto con le onde.

Oltre alle radiofrequenze, i forni Goji sono dotati di sensori ad alta precisione, responsabili per la distribuzione di energia volumetrica. Quest’ultima determina la composizione, il volume l’umidità di ogni alimento. Esso si basa dunque su un principio di riscaldamento individuale.  Molto più sofisticato rispetto al tradizionale forno a microonde, Goji identifica gli alimenti e distribuisce le onde in maniera “personalizzata”. Nella foto è possibile vedere la differenza tra una pietanza, in questo caso la carne, cucinata con Goji ed un’altra sottoposta invece ad una cottura con un tradizionale forno a microonde.

Goji comparazione forno microonde

 

Un forno a microonde tradizionale emette onde elettromagnetiche ad alta frequenza. Presente sotto forma di tensione alternativa, l’energia elettrica è trasformata in tensione continua da un trasformatore. La corrente generata dal trasformatore alimenta un magnétron (un tubo elettronico usato nei radar e nei forni a microonde) che distribuisce le onde in tutte le direzioni. L’energia rilasciata è trasformata in calore e successivamente assorbita dalle molecole di acqua attratte dal campo elettrico: si tratta del principio della cottura con il forno a microonde.

Alcune onde vengono direttamente “catturate” dal cibo ma altre non penetrano istantaneamente: si chiamano onde riflesse. Quest’ultime rimbalzano sulle pareti del forno e di nuovo diffuse sul cibo, dove si distribuiscono le molecole d’acqua. Una parte delle’energia dispersa da un forno a microonde convenzionale è assorbita ma un’altra frazione viene sprecata.

Altro inconveniente dei tradizionali microonde è la mancanza di omogeneità nella cottura. Poiché le molecole dell’acqua sono distribuite irregolarmente negli alimenti, le onde non penetrano uniformemente e ciò si traduce in un riscaldamento irregolare della piastra. È per questa ragione che si consiglia di inserire un bicchiere d’acqua accanto ad un trancio di pizza per riscaldare la piastra e fare un foro al centro in modo che tutti gli alimenti esposti alle onde possano assorbire più energia.

Su una piastra sulla quale siano disposti due porzioni di purè, una più piccola e ben distribuita, l’altra più grande e non estesa dentro un forno a microonde tradizionale, la più piccola porzione di purè ne uscirà un po’ più calda nel complesso, mentre nell’altra, la superficie risulterà calda ma all’interno sarà fredda. Al contrario, dentro un forno Goji, le due porzioni di purè risulteranno riscaldate uniformemente.

Come la carne e il pesce esigono due cotture precise e separate per rimanere sane per l’organismo, è bene non procedere alla loro cottura con un forno convenzionale perché diffonde l’energia dall’esterno verso l’interno. Grazie a dei termometri che registrano le temperature interne ed esterne del cibo, il forno Goji regola progressivamente la cottura.  La cottura con un forno a microonde tradizionale non esalta i sapori, non riesce a tenere conto delle proprietà dei cibi e disidrata gli alimenti. Con Goji invece, si riesce a personalizzare la cottura.

Grazie al riscaldamento dovuto alle micro-onde volumetrice, il forno Goju diffonde l’energia in modo uniforme sugli alimenti. Con una base altamente sviluppata in termini di potenza e tempo di cottura, il “forno intelligente” isola ogni alimento utilizzando sensori specializzati e calcola la potenza e il calore richiesto per ciascuno di essi al fine di distribuire l’energia correttamente.

La prova ce la fornisce una dimostrazione fatta da Gil Gemer, direttore generale delle operazioni di Goji Food Solutions in Israele, che con la sua compagna Gabi Zada di fronte ad un pubblico di 600 persone ha cucinato un salmone fresco dentro un blocco di ghiaccio. In 8 minuti, il salmone è stato cucinato alla perfezione mantenendo intatto il blocco di ghiaccio: il forno aveva quindi riconosciuto la temperatura necessaria per la cottura del salmone senza sciogliere il ghiaccio. Il pubblico, unanime, ha accolto la dimostrazione con una standing ovation.

Con un unico passaggio da ora si potrà cucinare un pasto unico. In pochi minuti Goji riesce a cucinare ad esempio: salmone crudo, dei bastoncini di patate dolci, dei biscotti e del pesce. I termometri di Goji calcolano le temperature degli alimenti e trasmettono l’informazione alla corrente che diffonde l’energia a seconda delle esigenze degli alimenti.

Goji tutto in uno

Oggi i forni a microonde sono principalmente utilizzati per riscaldare gli avanzi conservati al fresco durante la notte oppure per preparare i pop corn. Mentre i governi prendono delle decisioni per salvaguardare la salute delle popolazioni, il forno a microonde viene guardato con disprezzo. Goji sta per invertire questa tendenza, convertendo il futuro del forno in un apparecchio indispensabile in ogni casa.

Testato ed approvato in molte università e laboratori e pubblicato su riviste i cui articoli sono soggetti ad una rilettura da parte di un comitato speciale, Goji è stato considerato solido e sano. Oltre al campo alimentare, questa tecnica può essere utilizzata anche in altri settori come in quello medico, in cui per fare un trapianto d’organo, è essenziale scongelare l’organo in un ambiente sicuro ed a scadenze specifiche. Nonostante sia ancora molto difficile praticare queste operazioni, la tecnologia di Goji sta per raggiungere le condizioni ideali per tale scopo.

La commercializzazione di Goji è prevista per la fine del 2016. La fida più grande rimane convincere le persone dell’efficacia di questo nuovo prodotto che, nonostante la sua somiglianza con il tradizionale forno a microonde, non ha nulla a che fare con esso. Al contrario il nuovo forno Goji è una rivoluzione che non  potremo ignorare … a meno che non vorrete morire di fame!

RetweeTech