Alla scoperta di EverCompliant, la startup israeliana dove la tecnologia è donna

alla-scoperta-di-evercompliant-la-startup-israeliana-dove-la-tecnologia-e-donna

Alla scoperta EverCompliant, la startup israeliana dove la tecnologia è donna. La società di sicurezza informatica EverCompliant ha messo in evidenza il potenziale del gentil sesso nella tecnologia, perché il 60% dei suoi dipendenti è donna, circa il doppio della media del settore. Il segreto? Scegliere il miglior candidato indipendentemente dal sesso, ha detto il fondatore e CEO Ron Teicher.

Questo il commento di Teicher:

Non è una decisione intenzionale, è successo e basta. Abbiamo ricevuto moltissime persone per i colloqui ma nella maggior parte dei casi il candidato donna era sicuramente meglio. Come padre di due figlie sono molto, molto orgoglioso.

Le donne rappresentano il 26% delle circa 140.000 persone che lavorano nella ricerca e sviluppo in Israele. Circa il 60% dei dipendenti di EverCompliant sono donne e la maggior parte di esse è coinvolta in progetti di ricerca e sviluppo.

L’azienda, fondata nel 2008, fornisce strumenti per le banche, fornitori di servizi di pagamento e mercati on-line per la lotta contro il riciclaggio. EverCompliant è in grado di esaminare i portfolio dei propri clienti e di identificare i legami con potenziali criminali grazie alle sue capacità di intelligence informatica.

Teicher in una intervista al The Times Of Israel dichiara questa importante presenza femminile deriva dalla mancanza di pregiudizio verso l’altro sesso perché spesso molti datori di lavoro possono essere riluttanti ad assumere donne perché potrebbero poi lasciare il lavoro a causa di una gravidanza.

Questo il commento di Lital Mor che gestisce 17 dipendenti e si occupa dei clienti quotidianamente:

In questa società mi sento uguale agli uomini al 100%

Mor ritiene anche che la situazione delle donne nel settore high-tech in Israele sia migliore rispetto ad altri paesi grazie anche alla formazione tecnica che fornisce il militare.

Photo Credit | The TimesOfIsrael

Commenti

commentaire(s) jusqu’à présent. Ajouter le votre...

Abonnez-vous à notre newsletter