Da Israele un nuovo sistema per convertire i rifiuti domestici in materiali di qualità

Da Israele un nuovo sistema per convertire i rifiuti domestici in materiali di qualità

UBQ, società israeliana con sede a Tel Aviv, ha brevettato un modo rivoluzionario per trasformare i rifiuti domestici ordinari, compresi quelli organici che non possono essere riciclati, e convertirli in un nuovo materiale.

Con questo innovativo metodo i rifiuti domestici vengono valorizzati, si evita l’emissione di gas nocivi e di attingere a preziose risorse naturali come il legno.

L’80% dei rifiuti domestici che in genere non vengono riciclati, come ossa di pollo, bucce, carta sporca e plastica grazie al processo di UBQ vengono trasformati in materie prime a base biologica che vanno a sostituire o integrare plastica o legno in una gamma di prodotti commerciali.

Il prof. Oded Shoseyov, esperto di nano-biotecnologie all’Università Ebraica di Gerusalemme e consulente scientifico di UBQ, ha dichiarato a Israel21C:

“Siamo in grado di prendere tutte le montagne di rifiuti indifferenziati e convertirli in qualcosa di utile, qualcosa che possa davvero avvantaggiare l’ambiente”.

L’impianto pilota e il centro di ricerca di UBQ a Tze’elim, nel deserto del Negev, sta collaborando con gruppi di ricerca presso istituti israeliani come il Shenkar College of Engineering, l’Università Ebraica di Gerusalemme e il Technion di Haifa per perfezionare ulteriormente il processo.

La prima fase del sistema di UBQ prevede che i rifiuti residui siano pre-selezionati e sottoposti a screening per eliminare gli oggetti che possono essere riciclati, come metallo e vetro.

Lo scarto residuo, in genere costituito da un massimo del 60% di acqua, viene quindi essiccato, sminuzzato in un materiale soffice e inserito in un avanzato sistema di reattori di conversione, dove viene ridotto ai suoi componenti naturali più basilari.

A un livello quasi molecolare, questi componenti naturali si ricostituiscono e si uniscono in un nuovo materiale composito omogeneo.

Il materiale viene quindi trasformato in pellet per essere trasportato e utilizzato nelle fabbriche, utilizzando apparecchiature di produzione esistenti.

RetweeTech