Università giapponese e israeliana insieme per un progetto sulla cyber-sicurezza

Università giapponese e israeliana insieme per un progetto sulla cyber-sicurezza. La Nanyang Technological University (NTU Singapore) e l’Università Ben Gurion stanno collaborando per trovare nuovi modi per combattere le minacce informatiche avanzate, utilizzando la lotta del corpo umano contro i batteri, come modello.

Lo scopo di questo progetto di ricerca congiunta, chiamata Bio-Inspired Agile Cyber Security Assurance Framework (BICSAF), è quello di sviluppare tecnologie innovative per affrontare gli Advanced Persistent Threats, ovvero le minacce persistenti avanzate conosciute come “APT”

Gli APT sono processi di pirateria informatica furtivi e continui, gestiti da individui che prendono di mira entità specifiche, come le organizzazioni private e le agenzie statali. I loro lunghi periodi di nascondimento rendono difficile la rilevazione di tali minacce con le attuali tecnologie.

La Nanyang Technological University ha firmato l’accordo di ricerca congiunta con l’Università Ben Gurion in occasione della Conferenza CyberTech Tel Aviv lo scorso mese.

universita-israele-partnership

La ricerca, guidata dal Centro di Ricerca sulla Cyber Security presso la NTU, coinvolgerà docenti e ricercatori di entrambe le università.

Nello sviluppo di nuove tecnologie per contrastare le minacce informatiche, i due partner hanno lo scopo di prendere ispirazione dal corpo umano: proprio come il sistema immunitario del corpo umano si adatta ai combattimenti ed alla continua evoluzione di batteri e virus, anche le squadre informatiche si adatteranno alle minacce al fine di produrre soluzioni innovative.

La NTU sta investendo sempre più in sicurezza informatica e la BGU ha esperienza nel campo ed è al centro degli sforzi per trasformare Beersheva, nel sud di Israele, in un centro nazionale ed internazionale di cyber-sicurezza. Entrambi gli atenei hanno stanziato un finanziamento significativo per sviluppare metodi di diagnosi precoce. Grazie a questa partnership, saranno in grado di sviluppare metodi innovativi per la lotta contro uno dei problemi più complessi di sicurezza informatica.

RetweeTech