Tel Aviv: sui marciapiedi innovativa tecnologia a LED per i pedoni incollati al cellulare

Tel Aviv tecnologia a LED pedoni cellulare siliconwadi

Nuovi semafori progettati per salvare gli utenti che incollati al loro cellulare attraversano le strade senza guardare, sono stati installati a Tel Aviv.

Le persone troppo assorbite a guardare lo smartphone, che non alzano lo sguardo per controllare i semafori pedonali, vengono chiamate ‘Zombi dello Smartphone’, a livello internazionale anche ‘Smombies’.

Il fenomeno dei pedoni che si infortunano per il fatto di camminare in mezzo al traffico mentre sono concentrati sui loro telefoni, ha attirato l’attenzione del Comune di Tel Aviv, che ha così installato delle strisce luminose per terra collegate ai semafori e che cambiano colore nello stesso tempo.

I led sul marciapiede sono stati progettati per avvisare gli ‘Smombies’ con testa bassa sul telefonino, se possono passare oppure no.

Tel Aviv e la tecnologia a LED

Tel Aviv è il primo comune in Israele ad avviare questa iniziativa che aumenta la sicurezza stradale dei pedoni. Come riporta The Times of Israel, le strisce luminose a LED, delimitate da due piccoli piloni, sono state posizionate sui marciapiedi all’incrocio tra David Bloch Street e Ibn Gvirol, e diventano rosse o verdi in sincronia con i semafori.

Gli ingegneri sperano che gli utenti incollati allo smartphone stiano guardando verso il basso e quindi possano notare le luci luminose sul pavimento.

Per coloro che non riescono a distogliere gli occhi dallo schermo del telefono, la striscia diventerà verde quando il semaforo diventa verde e in questo modo gli fa sapere che possono attraversare l’incrocio.

Il futuro del progetto pilota

Il progetto pilota nel centro di Tel Aviv studierà se i pedoni che guardano i loro dispositivi mobili notano le strisce LED e si fermano prima di passare all’incrocio. Sulla base dei risultati, la città deciderà se installare i dispositivi in altre parti della città.

Dispositivi simili sono stati installati in Europa, Singapore e Australia negli ultimi anni, dove sono stati soprannominati “zombie stop lights” a causa degli utenti di smartphone che camminano come zombie e non prestano attenzione alla realtà che li circonda.

Credit foto: The Times of Israel

RetweeTech