Tecnologia israeliana protegge gli anziani dalle fratture

Tecnologia israeliana protegge gli anziani dalle fratture. Hip-Hope è un dispositivo indossabile intelligente sviluppato da un ingegnere industriale ed ex pilota militare israeliano Amatsia Raanan.

Ogni anno, quasi 3 milioni di anziani in tutto il mondo vengono ricoverati in ospedale a causa di fratture all’anca. Molti di essi sperimentano un drastico peggioramento della qualità della vita. Raanan anziché concentrarsi sui modi migliori per trattare una frattura ha deciso di sfruttare le tecnologie d’avanguardia per sviluppare un prodotto che protegga il bacino in caso di urto o caduta.

Ranann ed altri due co-fondatori hanno così sviluppato Hip-Hope, un tecnologia indossabile e smart, progettata come una cintura.

Una volta che il sistema di rilevamento Hip-Hope rileva una collisione imminente con una superficie a terra, si attivano immediatamente due grandi airbag ad ogni lato della cintura per attutire i fianchi, e una app collegata allo strumento e ad uno smartphone invia istantaneamente un messaggio di avviso automatico a destinatari predeterminati.

Il dispositivo pesa 1 kilo ed ha anche un pulsante di chiamata di emergenza incorporata, che l’utente può attivare in qualsiasi situazione di disagio.

Hip-Hope ha ottenuto la certificazione dalla CE (Europa), dalla FDA (Stati Uniti), dalla Health-Canada e dalla AMAR (Israele). In studi effettuati presso un importante laboratorio canadese, il dispositivo israeliano ha dimostrato di ridurre l’impatto del 90 per cento.

Il prodotto è in continua evoluzione grazie ad enormi sforzi di ricerca e sviluppo. L’obiettivo finale è quello di migliorare le capacità di prevenzione e migliorare la qualità di vita delle persone in terza età.

RetweeTech