Tecnologia israeliana: acquisizione record da 1 miliardo di dollari

Valtech Cardio, l’azienda che sviluppa valvole cardiache viene acquistata da HeartWare, azienda internazionale statunitense, per un prezzo di acquisto che potrebbe raggiungere il miliardo di dollari.

La tecnologia Valtech è utilizzata per trattare le forme più comuni di insufficienza mitralica, rigurgito della valvola mitrale e rigurgito tricuspidale.

Si tratta della più grande acquisizione di un dispositivo medico israeliano mai avvenuta fino ad ora.

Amir Gross, fondatore e CEO di Valtech, sottolinea:

Con HeartWare. Possiamo realizzare più rapidamente le potenzialità delle nostre tecnologie.

Dall’altro lato Doug Godshall, Presidente e Direttore Generale di HeartWare, sostiene:

Identificammo Valtech già nel 2013 e ciò portò ad un investimento. Questo investimento ci ha dato un’opportunità unica di osservare il progresso significativo di Valtech attraverso il loro portafoglio delle tecnologie della riparazione e della sostituzione delle valvole cardiache. Grazie a questa posizione di vantaggio abbiamo concluso che le piattaforme di Valtech rappresentano oggi il portafoglio più innovatore e più completo dei prodotti per intervenire nella riparazione chirurgica delle valvole.

Da HeartWare, che sviluppa e produce pompe miniaturizzate impiantabili e dispositivi di assistenza ventricolare, per il trattamento di pazienti affetti da insufficienza cardiaca avanzata, rendono noto che grazie a questo accordo si potranno ampliare i trattamenti per offrire ai pazienti migliori risultati.

All’interno del portfolio di Valtech Cardio possiamo menzionare:

  • Cardioband: per via percutanea, permette di impiantare un anello su quello mitralico per poi regolarne la dimensione.
  • Cardinal: un sistema di anelli per annuloplastica, semirigido e regolabile che fornisce ai chirurghi la possibilità di ottimizzare i risultati della ricostruzione delle valvole mitrali.

 

RetweeTech