Technion e Bar-Ilan aprono un Centro nazionale di ricerca per il trasporto intelligente

Technion Bar-Ilan Centro nazionale di ricerca per il trasporto intelligente

Un Centro nazionale per la promozione della ricerca sul trasporto intelligente (Smart Transportation) verrà istituto in Israele.

L’iniziativa, che vede protagonisti il Technion di Haifa e l’Università Bar-Ilan, ha l’obiettivo di incoraggiare la ricerca e lo sviluppo, le iniziative e l’industria nel campo del trasporto intelligente in Israele, nonché la razionalizzazione dei servizi di trasporto attraverso l’integrazione di tecnologie avanzate.

L’attività del Centro

Il Centro lavorerà per incoraggiare le iniziative di cooperazione tra tutte le parti interessate, compresi i ricercatori dei centri accademici e di ricerca e sviluppo, in Israele e all’estero, in settori attinenti al trasporto intelligente.

Allo stesso tempo verranno sostenute e promosse iniziative di cooperazione tra la comunità scientifica israeliana, da una parte, e gli imprenditori e l’industria nel settore dei trasporti, dall’altra, da Israele e in tutto il mondo.

La ricerca nel campo del trasporto intelligente è essenzialmente interdisciplinare e la cooperazione tra ricercatori di diverse istituzioni e tra mondo accademico e industria è della massima importanza.

Pertanto, poiché vi sono progressi nel campo, è necessaria una cooperazione di ricerca in un’ampia serie di settori, come matematica, amministrazione aziendale, computer, ingegneria, architettura e geografia e sottocampi come i sistemi di trasporto intelligenti, i grandi dati, la programmazione ottimizzazione, robotica, intelligenza artificiale, comportamento umano, elaborazione di immagini digitali, ottimizzazione della rete, sicurezza informatica, ecc.

Gli obiettivi del Centro nazionale per la ricerca sul trasporto intelligente sono:

– Rafforzare il settore dei trasporti intelligenti nel mondo accademico israeliano, compresa l’organizzazione di una comunità accademica attiva in questo campo.

– Servire come centro di conoscenza per la ricerca e lo sviluppo dei trasporti intelligenti, sia nel mondo accademico che nell’interfaccia accademico-industriale (Point of Contact – POC) in Israele e entità simili in tutto il mondo.

– Incoraggiare iniziative di cooperazione nel settore dei trasporti intelligenti nell’interfaccia università-industria, nel mondo accademico israeliano e con queste istituzioni in tutto il mondo.

– Promuovere e incoraggiare la ricerca nel campo dei trasporti intelligenti a livello nazionale, avviando programmi basati sui prodotti del centro, l’analisi e l’identificazione dei requisiti e della familiarità con l’interfaccia università-industria.

Il responsabile del nuovo centro, il Prof. Yoram Shiftan del Technion, in un comunicato ha affermato:

“Il sistema di trasporto in Israele e nel mondo sta per subire un enorme e fondamentale cambiamento – la rivoluzione dei trasporti intelligenti – a causa di cambiamenti tecnologici e sociali e il costante aumento della congestione del traffico. Questa rivoluzione pone sfide significative al mondo accademico, all’industria e ai responsabili delle decisioni. Considero il futuro centro un’opportunità per unire la comunità di ricercatori, attori del settore, imprenditori, autorità locali, centri di ricerca e sviluppo e parti interessate in Israele e all’estero, per promuovere studi interdisciplinari e interistituzionali che contribuiranno al trasporto intelligente che è sicuro, efficace e verde, e che posizionerà Israele come leader internazionale nel settore”.

Il Prof. Doron Aurbach, dell’Università Bar-Ilan e componente del Centro di ricerca sui trasporti intelligenti, ha spiegato:

“Attualmente disponiamo in Israele di tutte le informazioni necessarie per implementare trasporti autonomi basati su sistemi di intelligenza artificiale e sensori. Le università israeliane sono all’avanguardia nella ricerca sul campo e intendiamo, insieme ai nostri partner presso il Technion, sviluppare questo know-how in un’infrastruttura della conoscenza che porterà a soluzioni pratiche in questo settore”.

RetweeTech