Technion: due studenti sviluppano un’app che prevede la fibrillazione ventricolare

Technion due studenti sviluppano un'app che prevede la fibrillazione ventricolare

La fibrillazione ventricolare è uno scompenso cardiaco molto grave che può avere esiti letali senza un pronto intervento.

Il trattamento immediato della fibrillazione può salvare circa il 90% dei pazienti, ma ogni minuto che passa dall’evento riduce il tasso di sopravvivenza di circa il 10%, quindi è molto importante diagnosticare in anticipo l’aritmia.

Due studenti del Technion di Haifa hanno sviluppato un’applicazione che consente di prevedere l’evento con almeno 4 minuti di anticipo con un tasso di previsione del 100%. Questo avviso consente l’evacuazione precoce del paziente o il trattamento con un defibrillatore.

L’app messa a punto da Noam Kedar e Gal Idelstein della Facoltà di ingegneria biomedica dell’Istituto tecnologico, si basa su registrazioni dell’attività elettrica del cuore (ECG) in molte persone sane e l’uso di deep learning.

Oltre al beneficio di salvare vite umane, il sistema dovrebbe fornire alla comunità di ricerca una grande quantità di informazioni sullo sviluppo della fibrillazione ventricolare.

L’innovativo progetto, portato avanti sotto la guida di Ido Weiser Biton del laboratorio del Prof. Yael Yaniv presso la Facoltà di Ingegneria Biomedica, ha vinto il primo premio alla mostra finale dei progetti della Facoltà di ingegneria biomedica presso il Technion.

Sono stati 23 i progetti presentati dagli studenti che frequentano il quarto anno di studi universitari. Le tematiche degli elaborati riguardavano tre aree principali: elaborazione e trattamento dei segnali medici, biomeccanica e flusso, biomateriali e ingegneria dei tessuti.

RetweeTech