Technion di Haifa: terapia anti-cancro personalizzata

technion-di-haifa-terapia-anti-cancro-personalizzata

Technion di Haifa: Terapia anti-cancro personalizzata. In un processo simile a quello dei test allergologici, sono state testate piccole quantità di diversi farmaci all’interno di un tumore per determinarne l’efficacia, dando vita ad una sorta di “codice a barre” identificativo.

Utilizzando sequenze di DNA sintetiche, i ricercatori del Technion di Haifa hanno sviluppato una nuova tecnologia diagnostica per determinare l’idoneità dei farmaci antitumorali specifici per un determinato paziente – addirittura prima che il trattamento inizi. Lo studio, pubblicato su Nature Communications, è stato condotto dal Professore Avi Schroeder della Facoltà di Ingegneria e del Technion Integrated Cancer Center.

Spiega il Prof. Schroeder:

Il mondo medico si sta ora spostando verso la medicina personalizzata, ma i trattamenti su misura sulla base delle caratteristiche genetiche del paziente, non sempre concedono una previsione accurata di cosa è meglio per ogni paziente. Noi, però, abbiamo sviluppato una tecnologia che integra questo campo.

Insieme al dottorando Zvi Yaari e altri ricercatori, il Prof. Schroeder ha creato ciò che equivale a una “cassetta di sicurezza”, una sorta di laboratorio in miniatura nel corpo di ogni paziente, che esamina l’efficacia di un farmaco specifico in quel singolo paziente.

I ricercatori hanno inserito quantità minuscole di farmaci antitumorali all’interno di nanoparticelle. Dopo circa 48 ore, si analizza il tumore con una biopsia ed il codice a barre restituisce informazioni precise circa le cellule che sono state o meno distrutte da ciascun farmaco. In sostanza, il sistema controlla l’effetto di ciascun farmaco sulle cellule tumorali del paziente.

I ricercatori stanno attualmente lavorando con i farmaci registrati come farmaci antitumorali, ma in linea di principio, con questa nuova tecnologica si può verificare una batteria di farmaci per ogni paziente e scoprire quale farmaco sia più efficace per una sua eventuale malattia.

È un po’ come un test per le allergie, in cui semplici analisi ci forniscono il profilo allergologico di una persona specifica. Qui abbiamo sviluppato un semplice test che ci fornisce un profilo di risposta del paziente al farmaco designato. Questo metodo consente di verificare l’efficacia di diversi farmaci contemporaneamente, in dosi minime e senza nessun pericolo. Sulla base dei risultati del test, viene selezionato il farmaco più efficace per il paziente specifico.

Questa tecnologia fornisce una nuova finestra di informazioni fondamentali sui meccanismi del cancro e resistenza ai vari farmaci. Sicuramente ci vorrà molto tempo per trasformare lo studio in un prodotto che sia a disposizione del pubblico, ma il Prof. Schroeder crede che nel giro di pochi anni si potrà trovare negli ospedali.

Commenti

commentaire(s) jusqu’à présent. Ajouter le votre...

Abonnez-vous à notre newsletter