Studio ribalta tutto ciò che abbiamo sempre pensato sull’alimentazione

Quale alimento è più probabile che aumenti il livello di zucchero nel sangue: il sushi o gelato? Secondo uno studio israeliano pubblicato lo scorso 19 novembre all’interno della rivista Cell, la risposta varia da persona a persona.

I ricercatori del Weizmann Institute hanno monitorato per una settimana i livelli di zucchero nel sangue di 800 persone ed hanno scoperto che la risposta del corpo a tutti gli alimenti sembra essere altamente individuale.

Abbiamo scelto di concentrarci sulla glicemia perché i livelli elevati sono un importante fattore di rischio per il diabete, l’obesità e la sindrome metabolica.

I partecipanti allo studio sono stati equipaggiati con piccoli monitor che misuravano continuamente i loro livelli di zucchero nel sangue. Sono stati invitati a registrare tutto ciò che mangiavano, così come comunicare anche lo stile di vita, come il sonno e l’attività fisica. Nel complesso, i ricercatori hanno analizzato più di 46.000 pasti.

I livelli di zucchero nel sangue in un gran numero dei partecipanti è salito bruscamente dopo aver consumato un pasto standard di glucosio. In molti altri, i livelli di glucosio nel sangue è salito bruscamente dopo aver mangiato pane bianco, ma non dopo aver mangiato del glucosio.

Prendendo questi molteplici fattori in considerazione, gli scienziati hanno generato un algoritmo per prevedere le risposte al cibo in base allo stile di vita della persona e alla storia medica.

In uno studio di controllo di altri 100 volontari, l’algoritmo ha previsto con successo l’aumento di zucchero nel sangue in risposta a diversi alimenti.

Segal, uno dei responsabili del progetto, ha commentato:

Le enormi differenze che abbiamo trovato nella crescita dei livelli di zucchero nel sangue tra persone diverse che hanno consumato pasti identici, riflette l’idea che sia meglio seguire una dieta personalizzata piuttosto che seguire regole di regime dietetico universali. Abbiamo utilizzato queste informazioni per sviluppare raccomandazioni dietetiche personali che possano aiutare a prevenire e curare obesità o diabete, che sono tra le più gravi epidemie della storia umana.

Gli scienziati stanno attualmente arruolando volontari israeliani per un ulteriore studio a lungo termine che si concentrerà sulle persone con livelli costantemente elevati di zucchero nel sangue e con rischio di sviluppare il diabete, con l’obiettivo di prevenire o ritardare l’insorgenza della malattia cronica.

RetweeTech