Studio israeliano: il cellulare può danneggiare la fertilità maschile

Ricercatori del Technion di Haifa hanno trovato un legame tra l’uso di dispositivi mobili e il calo nella conta degli spermatozoi, raccomandando agli uomini di accorciare le telefonate.

Gli uomini che usano il cellulare per più di un’ora al giorno raddoppiano il rischio che il loro numero di spermatozoi scenda a livelli troppo bassi per la procreazione.

Un nuovo studio condotto presso le il Technion di Haifa e il Carmel Medical Center e pubblicato nella rivista medica Reproductive BioMedicine Online, dimostra un legame a lungo temuto tra la diminuzione del tasso di fertilità negli uomini e l’uso prolungato di telefoni cellulari.

La qualità dello sperma negli uomini nei paesi occidentali è in costante diminuzione ed è considerato cruciale per il 40 per cento dei casi in cui le coppie hanno difficoltà a concepire un bambino.

I ricercatori, guidati dal Dott. Ariel Zilberlicht del Carmel Medical Center, hanno studiato il legame tra le caratteristiche di utilizzo del cellulare e la qualità dello sperma studiando le abitudini telefoniche degli uomini.

Secondo i risultati, il numero degli spermatozoi è sceso a livelli che possono causare la sterilità tra gli uomini che hanno l’abitudine di tenere i loro telefoni ad una distanza di mezzo metro dal loro inguine. Il 47% di coloro che tengono il cellulare nella tasca dei pantaloni per tutta la giornata, ha registrato bassi livelli di concentrazione di sperma, rispetto a solo l’11% della popolazione maschile in generale.

Parlando al cellulare per più di un’ora al giorno o utilizzandolo quando è in carica, si raddoppia il rischio di bassa concentrazione di sperma, dimostra lo studio.

Alla luce dei risultati dello studio è sicuramente da consigliare che gli uomini accorcino la durata delle chiamate, evitino di portare il dispositivo vicino all’inguine, dormano accanto ad esso, e lo utilizzino quando è in carica. Quando possibile è meglio utilizzare le cuffie.

Un funzionario della banca dello sperma di Asuta, una catena di strutture ambulatoriali israeliane, ha sottolineato che non era chiara come il calo di fertilità maschile fosse legato al crescente utilizzo di telefoni cellulari, ma sostanzialmente tutti abbiamo sempre avuto la sensazione che ci fosse un collegamento diretto, sia che si trattasse di telefoni cellulari o di altri tipi di radiazioni.

RetweeTech