Startup israeliane nominate Cool Vendor da Gartner per le tecnologie innovative

Startup israeliane nominate Cool Vendor da Gartner per le tecnologie innovative

L’intelligenza artificiale (AI), l’Internet delle cose (IoT) e la rivoluzione digitale sono al centro delle tecnologie di aziende e startup innovative.

Tra queste aziende ci sono anche le startup israeliane che la società Gartner, con sede negli Stati Uniti, ha inserito nell’elenco dei Cool Vendors per il 2018.

Gli analisti di Gartner nominano nella loro classifica i vendors le cui innovazioni hanno il potenziale di trasformare i mercati. Essere selezionati come Cool Vendor è un’occasione unica per un’azienda perché potenzia la sua traiettoria di crescita.

Gartner è leader mondiale nella consulenza strategica, ricerca e analisi nel campo dell’Information Technology con oltre 60.000 clienti nel mondo. L’attività principale consiste nel supportare le decisioni di investimento dei clienti attraverso ricerca, consulenza, benchmarking, eventi e notizie.

Nell’elenco dei Cool Vendors, in cui figurano 256 aziende, sono presenti gli Stati Uniti con 133 startup, Israele con 30, il Regno Unito con 20 e la Cina con 10.

I vendors sono raggruppati per settore. Nel settore della sicurezza informatica sono presenti 13 startup israeliane: Cymulate, Snyk, Luminate Security, Alcide, BigID, InnoSec, Demisto, Logz.io, Diskin Advanced Technologies, Siga, GuardiCore, CyberWrite e D-ID.

Nella categoria Digital Commerce/AI/Retail sono elencate cinque startup israeliane: Syte.ai, Twiggle, Namogoo, Pepperi e Unbotify.

Quattro le aziende nella categoria IoT e Enterprise: Vayyar, Neura, Sedona Systems e Presenso.

Nella categoria Automotive/Mobility troviamo Otonomo, Phantom Auto, Moovit e Karamba.

Nella lista, come riporta Israel21c, troviamo anche Amenity Analytics, Augury, 3DSignals e Techsee.

RetweeTech