Startup israeliana sviluppa dispositivo contro l’insufficienza cardiaca

Startup israeliana sviluppa dispositivo contro l'insufficienza cardiaca

La startup israeliana V-Wave ha sviluppato una nuova tecnologia che agisce sulla causa che sta alla base dello scompenso cardiaco.

L’impianto interatriale miniaturizzato e biocompatibile, non è invasivo e può essere impiegato per il trattamento di pazienti con insufficienza cardiaca cronica (HF) e che continuano a peggiorare nonostante l’uso di farmaci e dispositivi consentiti.

Sono oltre 26 milioni le persone affette da scompenso cardiaco cronico nel mondo. L’insufficienza cardiaca è la principale causa di ospedalizzazione in molti paesi, i pazienti infatti sperimentano ripetuti ricoveri, vanno in contro ad una scarsa qualità della vita e ad una aspettativa di vita notevolmente ridotta.

Lo shunt interatriale di V-Wave, disponibile solo in Israele, fornisce ai medici un nuovo strumento per controllare l’aumento della pressione atriale sinistra (LAP), causa primaria delle difficoltà respiratorie e dell’ospedalizzazione in quanto peggiora lo scompenso cardiaco.

I risultati dello studio di fattibilità, presentato a marzo 2018 presso l’American College of Cardiology, hanno dimostrato che il dispositivo è sicuro e che la frequenza e la mortalità di chi l’ha usato è bassa rispetto alla stessa percentuale di pazienti che ricevono cure ottimali.

Lo shunt è progettato per regolare la pressione nell’atrio sinistro, che è la causa del peggioramento dei sintomi e che porta a oltre 3 milioni di ricoveri all’anno. Il dispositivo previene episodi di elevata pressione nell’atrio sinistro, fornisce così sollievo, riduce il ricovero ospedaliero, aumenta la tolleranza all’esercizio fisico e migliora la qualità della vita.

La società V-Wave, con sede a Cesarea, ha appena ottenuto un finanziamento da alcuni investitori, che consente di portare avanti lo studio e lo sviluppo di questo dispositivo. Un progetto nato in Israele grazie ad un team di ingegneri e scienziati del settore medico.

RetweeTech