Startup israeliana PamBio lotta contro gli effetti dell’ictus

PamBio, una startup biotecnologica di Nazareth, Israele, ha annunciato di aver ricevuto 7 milioni di dollari da un investitore privato, che si vanno a sommare ad altri 3 milioni recentemente ottenuti dal governo israeliano e dall’incubatore NGT3.

La società sta lavorando su un trattamento per l’ictus emorragico, un tipo di ictus che si verifica quando vi è la rottura di un vaso sanguigno cerebrale. Il trattamento previene il sanguinamento e protegge contro i danni al cervello, i quali rappresentano l’effetto collaterale finale che affligge la maggior parte delle vittime di ictus.

L’obiettivo è quello di fermare l’emorragia in corso durante l’episodio di ictus.

La redazione di siliconwadi.it ha contattato il CEO di PamBio, Dott. Amos Ofer, il quale ha spiegato l’importanza di questa soluzione, perché si tratta dell’unico trattamento farmacologico noto per l’ictus emorragico.

La biomolecola terapeutica contenuta nel farmaco sviluppato da PamBio ha un doppio effetto, antifibrinolitico e neuroprotettivo.

Numerosi sono gli effetti benefici in caso di ictus emorragico:

  • L’unico farmaco che consente un trattamento in un lasso di tempo di 3 ore;
  • Minima tossicità;
  • Alto grado di somiglianza con una proteina umana (tPA) che riduce al minimo il potenziale di tossicità dei tessuti;
  • Effetti collaterali ridotti.

Gli studi hanno dimostrato che la biomolecola riduce il sanguinamento nel cervello dei topi e che il farmaco risulta essere efficace per prevenire il sanguinamento generale. Nei test tale diminuzione si riscontra sia nel sanguinamento della coda del topo sia a livello epatico.

amos ofer ceo PamBio

Queste le parole del Dott. Amos Ofer, CEO di PamBio:

La soluzione che abbiamo sviluppato per prevenire e arrestare l’emorragia, si basa su una comprensione innovativa della fibrinolisi, responsabile della coagulazione del sangue. In futuro, questo farmaco consentirà il trattamento di disturbi della coagulazione, che oggi non hanno un trattamento sicuro ed efficace, come ad esempio le lesioni alla testa, le emorragie del sistema digestivo, le emorragie post-partum e altri disturbi della coagulazione, rendendolo di fatto l’unico agente anti-sanguinamento disponibile.

PamBio è stata fondata dal Prof. Abd Al-Roof Higazi, che dirige la Divisione dei laboratori e il Dipartimento di Biochimica Clinica presso l’Hadassah di Gerusalemme e dalla moglie Dott.ssa Nuha Higazi, dottoressa in neurologia con il supporto di Hadasit, la società di trasferimento tecnologico dell’Hadassah University Hospitals.

PamBio è stata fondata dal Dott.ssa Nuha Higazi,e da suo marito Prof. Abd Al-Roof Higazi

Il denaro sarà investito nella ricerca scientifica, in attesa del 2019, anno in cui si darà avvio alla Fase I di sperimentazione umana.

RetweeTech