Startup implementa software di imaging utile per individuare cancro al seno e osteoporosi

Startup cancro Zebra Medical Vision Israele

La startup Zebra Medical Vision, che utilizza la tecnologia basata su intelligenza artificiale (IA) per aiutare a leggere le scansioni mediche, ha ricevuto sovvenzioni dall’Istituto israeliano per l’Innovazione per implementare la sua tecnologia presso i principali centri sanitari.

Zebra Medical Vision distribuirà il suo software utile in situazioni di emergenza critiche all’ospedale di Ichilov, a Tel Aviv, e lavorerà per individuare i primi segni di cancro al seno e osteoporosi al Maccabi Healthcare Services e al Clalit Health Services.

Il software online di Zebra legge i dati delle scansioni di tomografia computerizzata (TC), analizza le informazioni e produce rapporti medici con una precisione del 90%.

Presso l’ospedale di Ichilov, che ospita il più grande pronto soccorso di Israele, Zebra-Med aiuterà i radiologi a dare priorità ai pazienti che necessitano dell’attenzione più urgente, per accelerare il ritmo con cui vengono rilevati problemi potenzialmente mortali.

Al Maccabi Healthcare Services, il proprietario di alcuni dei più grandi centri medici privati israeliani, Zebra-Med si occuperà di aiutare i medici ad ottenere una seconda lettura delle diagnosi di cancro al seno.

Al Clalit Health Services, il più grande gruppo di assistenza sanitaria (HMO) di Israele, Zebra-Med cercherà di rilevare i primi segni di osteoporosi e malattie cardiache e avvisare i medici in modo che possano fornire un trattamento preventivo.

Il Prof. Ronni Gamzu, CEO del Tel Aviv Sourasky Medical Center – Ichilov Hospital, spiega la scelta di questa tecnologia:

“Abbiamo selezionato le soluzioni di Zebra-Med per aiutare il nostro team ad eseguire diagnosi più rapide e migliori e siamo certi che centinaia di migliaia di pazienti beneficeranno di questa nuova tecnologia”.

La startup con sede nel Kibuz Shefayim, nel centro di Israele, fondata nel 2014 da Eyal Toledano, Eyal Gura e Elad Benjamin, ha spiegato, come riporta il Times of Israel, che il suo software di imaging basato sull’intelligenza artificiale e con 11 algoritmi, è stato utilizzato per studiare “milioni di scansioni”.

L’anno scorso, l’azienda ha ottenuto sette marchi CE europei di regolamentazione per i suoi vari algoritmi e l’approvazione della FDA per utilizzare il software per rilevare l’accumulo di calcio nelle arterie. Questo ha permesso alla startup israeliana di espandere la sua attività negli Stati Uniti e nell’UE.

Aharon Aharon, CEO della Israel Innovation Authority, ha dichiarato che la sua organizzazione ritiene che la salute digitale sia un “motore di crescita imperativo e strategico” per l’economia israeliana, e ha istituito un programma pilota per aiutare le startup del settore a testare le loro tecnologie con le aziende governative.

Zebra-Med ha evidenziato che entro il 2020 Israele diventerà la prima nazione ad avere la maggior parte della sua popolazione coperta da un sistema di imaging medico basato sull’IA.

RetweeTech