Ricercatori della Bar-Ilan sviluppano un disinfettante a base di acqua

Ricercatori università Bar-Ilan disinfettante acqua

Una innovativa tecnologia per la produzione di un potente disinfettante a base di acqua è stata sviluppata dai ricercatori dell’Università Bar-Ilan.

Il nuovo disinfettante non danneggia l’ambiente, promettono i ricercatori, e ha molti vantaggi come l’uso di materiale sicuro ed efficace, non è nocivo per l’uomo e non inquina le falde acquifere.

Inoltre il liquido annienta completamente tutti i tipi di batteri, spore e virus, compresi i batteri resistenti agli antibiotici. Questa nuova sostanza, che potremmo definire candeggina ecocompatibile, è destinata a sostituire tutti i prodotti chimici – nocivi per la salute e per l’ambiente – che esistono in commercio e che vengono utilizzati per l’uso domestico e anche in strutture particolari come gli ospedali.

Il sistema messo a punto dai ricercatori israeliani vede la trasmissione di elettrodi all’interno di un contenitore attraverso corrente elettrica. Sfruttando l’ossigeno e i sali presenti nell’acqua viene creato il disinfettante.

I ricercatori in un comunicato pubblicato sul sito dell’Università, spiegano:

“L’incontro tra acqua ed elettrodo crea un detergente in un ambiente acquatico unico. La combinazione di questi composti dà origine a un’efficace capacità antibatterica per i microrganismi (batteri, virus e spore), mentre allo stesso tempo è sicura per i microrganismi più grandi come le nostre cellule della pelle”.

L’idea degli scienziati è di dare vita ad un contenitore da usare non solo a casa, ma da portare in borsa e utilizzare quando si è fuori. Il contenitore in cui viene prodotto il disinfettante, ha al suo interno una cartuccia con delle capsule di sale, queste cadendo nell’acqua permettendo la creazione del liquido antibatterico. Il contenitore si può usare più volte, non ha problemi di manutenzione ed è a basso costo.

Ecco l’esempio dei ricercatori della Bar Ilan:

“Immaginate una situazione in cui si è in un centro commerciale e si ha necessità di utilizzare i servizi pubblici. Tutto quello che devi fare è estrarre il contenitore compatto, inserire acqua del rubinetto e premere il pulsante di accensione. In questo modo si ha a disposizione un disinfettante che permetterà di sterilizzare il bagno soltanto con un spruzzo. Il liquido può essere spruzzato anche nel condizionatore di casa per disinfettare l’aria nella stanza, all’interno della lavatrice o asciugatrice, sui tergicristalli, negli ambienti dove giocano i bambini, ma può avere molti altri usi”.

Il “disinfettante verde” è già stato testato in un ospedale in Israele in condizioni di vita reale. Per l’esperimento, sono stati prelevati dei batteri dai pazienti ricoverati in vari reparti. I batteri scelti presentavano tre fattori importanti: si trattava di batteri resistenti agli antibiotici, batteri resistenti all’ambiente acquatico e batteri che si trovano solo negli ospedali.

Il disinfettante ha impiegato tre minuti per distruggere tutti i batteri, in alcuni casi è stato sufficiente solo qualche secondo.

Credit foto www.ynet.co.il

RetweeTech