Ricercatori del Weizmann studiano come sconfiggere il mieloma multiplo

Ricercatori Weizmann Institute sconfiggere mieloma multiplo Israele

Recenti scoperte di scienziati e medici israeliani stanno contribuendo a far avanzare Israele in prima linea nella lotta contro il mieloma multiplo (MM), il secondo tumore del sangue più comune al mondo.

Il mieloma multiplo è un tumore delle plasmacellule, un tipo di globuli bianchi responsabili della produzione di anticorpi e della lotta contro l’infezione. In questa malattia, il corpo sovrapproduce le plasmacellule nel midollo osseo e queste cellule a loro volta producono anticorpi anormali che si accumulano nel midollo osseo e possono ispessire il sangue o danneggiare i reni.

Nonostante i sintomi siano minimi nelle prime fasi della malattia, quando avanzati, il mieloma può portare a dolore osseo, sanguinamento, infezioni frequenti e anemia.

La ricerca contro il mieloma

Gli scienziati del Weizmann Institute of Science stanno portando avanti degli studi per comprendere e sconfiggere il mieloma.

Alcune delle loro scoperte più recenti sono veramente innovative, aprendo la strada non solo verso un monitoraggio più personalizzato dello stato della malattia, ma anche rendendo tale monitoraggio potenzialmente molto meno doloroso e molto più informativo che mai.

Una delle maggiori sfide che affliggono i pazienti affetti da mieloma multiplo e i loro medici è che la malattia persiste spesso in uno stadio di vigilanza e pre-cancro per un tempo indeterminabile.

In un progetto guidato dai professori Ido Amit e Amos Tanay del Weizmann Institute, e in collaborazione con i medici di dipartimenti ospedalieri di emato-oncologia in tutta Israele, i ricercatori hanno identificato un numero molto piccolo di cellule maligne in quello che è considerato uno stadio pre-maligno di mieloma multiplo, su decine di migliaia di cellule esaminate in un singolo campione.

Gli scienziati israeliani, come riporta il Weizmann, hanno utilizzato un metodo estremamente sensibile di scansione delle cellule del sangue e del midollo osseo a livello di singola cellula, mettendo in pratica una tecnologia chiamata sequenziamento di RNA a singola cellula.

ricercatori Israele Weizmann Institute mieloma multiplo

Come risultato della scoperta del team, sarà possibile seguire e monitorare i pazienti con semplici esami del sangue, piuttosto che con biopsie del midollo osseo molto più dolorose.

Inoltre, questo approccio consentirà scelte terapeutiche più informate, personalizzate e precoci, non solo per il mieloma multiplo (MM), ma potenzialmente anche per altri tipi di cancro. Questi straordinari risultati sono stati recentemente pubblicati su Nature Medicine.

L’obiettivo finale è quello di sviluppare un’accurata valutazione del rischio di queste manifestazioni pre-maligne, creare migliori modelli predittivi e marcatori diagnostici per gli stati di mieloma multiplo e pre-maligni e ottenere una comprensione più precisa sulla progressione della malattia.

Il futuro della ricerca israeliana

I ricercatori israeliani anticipano che questo lavoro porterà a una migliore classificazione delle sottopopolazioni di pazienti, e quindi a un trattamento aggressivo più mirato per i pazienti a più alto rischio, riducendo al contempo il trattamento non necessario per i pazienti a più basso rischio.

Questo progetto, guidato dal Weizmann Institute di Rehovot, è il primo del suo genere in Israele, in pratica si tratta di uno studio clinico genomico coordinato e multicentrico con un consorzio di importanti dipartimenti di emato-oncologia in tutto il paese.

Crediti foto Weizmann Institute of Science

RetweeTech