Ricercatori del Technion indicano un nuovo approccio nella terapia del tumore

Ricercatori del Technion indicano un nuovo approccio nella terapia del tumore

Le anomalie delle ghiandole sebacee possono portare allo sviluppo dell’acne e del cancro, pertanto è necessario comprendere i meccanismi responsabili del loro normale sviluppo e delle dimensioni.

I ricercatori della Facoltà di Biologia del Technion di Haifa hanno scoperto un meccanismo molecolare, precedentemente sconosciuto, che regola proprio le dimensioni delle ghiandole sebacee nella pelle.

Le ghiandole sebacee si trovano nell’epidermide, dove producono e secernono una sostanza oleosa (sebo) che protegge la pelle e i peli che la ricoprono.

I ricercatori israeliani hanno portato alla luce un nuovo ruolo delle proteine caspasi-3 nella determinazione della dimensione degli organi. La loro scoperta potrebbe aprire la strada a nuovi approcci terapeutici nella medicina rigenerativa e nella terapia del tumore.

Le Caspasi-3 sono considerate un attore chiave nell’apoptosi, una forma di morte cellulare programmata in cui le cellule disfunzionali “si suicidano”, che è essenziale per prevenire l’insorgenza del cancro e garantire la sopravvivenza dell’organismo. Le caspasi-3 funzionano scindendo altre proteine vitali per eseguire la distruzione cellulare.

Lo studio, condotto dal dottor Yahav Yosefzon sotto la direzione della professoressa Yaron Fuchs, mette in evidenza che le caspasi-3 non inducono apoptosi, ma piuttosto portano alla proliferazione cellulare e quindi influenzano la dimensione delle ghiandole sebacee.

Pertanto i ricercatori hanno cercato di chiarire il meccanismo molecolare con cui le caspasi-3 regolano l’espansione cellulare e la dimensione degli organi. Una delle proteine principali che governano questi processi è la proteina YAP, che si accumula all’interno delle cellule tumorali, stimolandone proliferazione e capacità di resistere alle terapie.

La professoressa Yaron Fuchs, che dirige il laboratorio di biologia delle cellule staminali e medicina rigenerativa presso la Facoltà di biologia ed è ricercatrice presso il Centro interdisciplinare per le scienze della vita e l’ingegneria Lorry Lokey, in un comunicato diramato dal Technion, spiega:

“La nostra scoperta ha diverse applicazioni possibili, tra cui nel prevenire il cancro e promuovere la guarigione delle ferite manipolando le caspasi-3. Adesso che abbiamo scoperto questo nuovo ruolo non apoptotico delle caspasi-3, deve essere preso in considerazione nelle strategie di trattamento. I risultati iniziali e incoraggianti della nostra ricerca indicano che l’inibizione delle caspasi-3 potrebbero essere un mezzo altamente efficace per il trattamento delle cellule tumorali avanzate”.

Il laboratorio della prof.ssa Yaron Fuchs si concentra sulla ricerca di cellule staminali, che sono responsabili della rigenerazione dei tessuti nei nostri corpi. In questo quadro, il laboratorio isola nuove popolazioni di cellule staminali, studia i meccanismi alla base dell’apoptosi delle cellule staminali e promuove nuove tecniche per la medicina rigenerativa e la terapia del cancro.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Molecular Cell.

RetweeTech