Ricerca israeliana: farmaco antinfiammatorio utile per prevenire le infezioni mortali

Ricerca israeliana: farmaco antinfiammatorio utile per prevenire le infezioni mortali. Un farmaco antinfiammatorio, alfa1-antitripsina (AAT), potrebbe essere efficace nella prevenzione delle infezioni mortali in pazienti con sistema immunitario compromesso, questo è ciò che è emerso da una ricerca condotta da alcuni ricercatori dell’Università Ben Gurion.

Come riportato nel Journal of Infectious Diseases, lo studio, guidato dal Dott. Eli C. Lewis e dal suo team, ha esaminato l’efficacia dell’AAT come trattamento contro la crescita e la diffusione dei batteri.

Le infezioni batteriche nei pazienti con sistema immunitario compromesso può portare a sepsi e disfunzione d’organo fino alla morte, anche se il paziente è trattato con antibiotici. Questa condizione appare particolarmente problematica quando tali individui sperimentano una prolungata degenza in ospedale, dove sono esposti a grandi quantità di batteri.

Questa scoperta è particolarmente promettente perché la tendenza odierna di abuso di antibiotici porta inevitabilmente alla proliferazione di batteri-multiresistenti. Il dottor Lewis, esperto di fama mondiale di malattie autoimmuni e responsabile del Clinical Islet Laboratory dell’Università Ben Gurion sostiene che le implicazioni in questo ambito sono immense.

Il team della BGU sta lavorando allo sviluppo di un trattamento sicuro, preventivo e facilmente accessibile per gli esseri umani.

RetweeTech