ReWalk: un esoscheletro robotico per disabili

ReWalk è un esoscheletro robotico portatile che permette agli individui con disabilità agli arti inferiori di alzarsi e camminare.

John Frijters, vice presidente di vendita e sviluppo di ReWalk afferma, soddisfatto:

Rispetto al prototipo presentato l’anno scorso, il nostro prodotto può essere descritto come low-tech. Ma ciò potrebbe essere preso come un complimento dato che siamo stati in grado di sviluppare un sistema semplice da usare e basato sull’apprendimento intuitivo.

Nato in Israele, ReWalk è stato progettato dalla startup ArgoMedical Technologies. Il prodotto porta una maggiore mobilità delle anche e delle ginocchia e può consentire alle persone che soffrono di lesioni al midollo spinale di stare in piedi, salire le scale e camminare. In un paese dove l’esercito svolge un ruolo chiave per l’innovazione tecnologica, ReWalk Robotics è una di quelle aziende che si preoccupano anche delle esigenze dei veterani di guerra.

Approvato per uso domestico, questo dispositivo non sarebbe stato possibile senza la tenacia di Amit Gofer, un esperto in ingegneria elettrica presso l’istituto Technion di Haifa.

Rewalk quotata al Nasdaq dall’estate scorsa, ha raccolto circa 36 milioni di dollari. Una delle vittorie più importanti è stata l’approvazione ricevuta dalla Food and Drug Administration:

Il nostro sistema è stato l’unico ad aver ricevuto l’approvazione dalla Food and Drug Administration permettendo l’uso personale a casa. E ReWalk è anche l’unico esoscheletro progettato da una persona invalida.

Con un dispositivo di controllo, sensori di movimento computerizzati ed una batteria alloggiata all’interno di uno zaino, l’utente ha il pieno controllo del sistema che permette un’andatura approssimativamente naturale.

Non tutti sanno che Israele possiede un intero settore tecnologico in evoluzione, il cui obiettivo è quello di migliorare la vita dei disabili e ReWalk ne è l’esempio.

RetweeTech