Philips acquisisce la startup israeliana EPD Solutions

Philips acquisisce la startup israeliana EPD Solutions

La startup israeliana EPD Solutions, che produce dispositivi medici per il trattamento dei disturbi del ritmo cardiaco, è stata acquistata da Philips Electronics NV.

Il sistema di imaging e navigazione cardiaca di EPD aiuta gli esperti in elettrofisiologia a navigare nel cuore generando un’immagine 3D dettagliata dell’anatomia cardiaca, individuando anche la posizione e l’orientamento dei cateteri durante le procedure diagnostiche e terapeutiche per le aritmie cardiache.

Questa tecnologia ha il potenziale per semplificare la navigazione e il trattamento, valutare immediatamente il risultato del trattamento e infine migliorare l’efficacia della procedura.

Il prof. Shlomo Ben-Haim, fondatore e presidente dell’azienda israeliana con sede a Cesarea, come riporta Globes, ha dichiarato:

“Sono molto contento che Philips diventerà la casa per la nostra innovazione, i nostri affari e la nostra gente. L’esperienza e la leadership di Philips nel campo dell’imaging e della navigazione interventistica rappresentano un’eccellente integrazione strategica con l’EPD. Sono convinto che saremo in grado di far crescere EPD e aiutare molti elettrofisiologi e pazienti in tutto il mondo, poiché miriamo a ridurre i costi delle procedure, a semplificare la navigazione e il trattamento e, infine, a migliorare l’efficacia della procedura”.

EPD utilizza la sua piattaforma di sensori elettromagnetici con l’obiettivo di migliorare l’efficacia e l’efficienza dell’ablazione dell’aritmia cardiaca. L’ablazione cardiaca, detta anche ablazione transcatetere, è un trattamento terapeutico mininvasivo riservato a persone che soffrono di aritmie cardiache.

Frans van Houten, Ceo della multinazionale olandese che produce tecnologie per la cura della salute, ha evidenziato:

“L’innovazione rivoluzionaria di EPD fornisce informazioni anatomiche 3D dettagliate del cuore durante procedure di ablazione cardiaca per aritmia uniche nel settore. La tecnologia ha il potenziale per rispondere alle principali esigenze di valutazione della terapia in tempo reale, che è uno dei limiti più significativi dell’attuale standard di cura. Questa acquisizione rafforzerà la nostra capacità di migliorare la vita dei pazienti con aritmia ed è del tutto coerente con il nostro piano strategico per ampliare il nostro portfolio di soluzioni terapeutiche guidate da immagini e promuovere una crescita redditizia a lungo termine per Philips”.

Il sistema EPD, che ha ottenuto la marcatura CE nel febbraio 2018, si basa su algoritmi software proprietari e sensori elettromagnetici monouso, utilizzati in combinazione con cateteri elettrofisiologici standard. Il sistema è già stato installato in diversi ospedali leader in tutta Europa.

RetweeTech