Ospedale israeliano: straordinario intervento cardiochirurgico in utero

Ospedale israeliano: straordinario intervento cardiochirurgico in utero. Per la prima volta in Israele, un team interdisciplinare di medici dell’Hadassah ha eseguito una procedura rischiosa e delicata chiamata “valvuloplastica aortica” in utero, per salvare la vita di un feto di 28 settimane con un grave difetto cardiaco.

La valvuloplastica aortica è l’allargamento della valvola aortica utilizzando un catetere a palloncino all’interno della valvola. Questa procedura è stata eseguita recentemente all’interno del ventre di una donna, presso l’ospedale Hadassah Ein Kerem di Gerusalemme.

L’operazione, che ha allargato l’aorta del feto, è quasi identica a una cateterizzazione adulta.

Il team chirurgico è stato guidato da Dott. Azaria Rein, direttore di cardiologia pediatrica dell’Hadassah, un’autorità di fama mondiale per i difetti di nascita embrionale.

L’intervento è stato eseguito in anestesia epidurale per la madre e anestesia per il feto.

Abbiamo inserito un ago molto delicato attraverso la parete addominale della madre direttamente al ventricolo sinistro del cuore fetale. È stata una procedura complessa e delicata che richiedeva la massima concentrazione e precisione.

Attraverso la valvola, con un palloncino, è stata ingrandite l’aorta:

Subito dopo l’operazione, abbiamo visto un miglioramento del flusso sanguigno attraverso la valvola, notando già dalla mattina seguente, una funzione del ventricolo sinistro nel cuore fetale migliorata in modo significativo.

L’Hadassah è stato il primo ospedale in Israele a eseguire questa rara procedura, che si svolge in pochi altri centri in tutto il mondo.

RetweeTech