Nuova tecnologia israeliana per prevedere la resistenza alla chemioterapia

Nuova tecnologia israeliana per prevedere la resistenza alla chemioterapia. NewStem, una startup con sede a Gerusalemme, sta sviluppando un innovativo kit diagnostico in grado di prevedere se un tumore svilupperà la resistenza ai farmaci, rendendo la terapia inefficace.

La tecnologia si basa su una ricerca pionieristica del Prof. Nissim Benvenisty del Azrieli Center for Stem Cells and Genetic Research presso l’Università Ebraica di Gerusalemme.

Il problema che la startup israeliana vuole affrontare riguarda il fatto che la chemioterapia, che rimane ad oggi la colonna portante dei trattamenti contro il cancro –  si traduce spesso nello sviluppo da parte del tumore in una resistenza ai farmaci. Questo rende la terapia inefficace e sottopone inutilmente i pazienti alla somministrazioni di forti farmaci sostanzialmente inutili.

Le cellule staminali pluripotenti indotte, capaci di differenziarsi da qualsiasi tipo di cellula, vengono utilizzate per una varietà di applicazioni, dalla ricerca di base a quella terapeutica. Grazie alla loro capacità di differenziazione, un potenziale uso di cellule staminali è quello di valutare l’influenza dei geni mutati su una varietà di cellule, processi fisiologici e risposte farmacologiche.

Tuttavia, dal momento che le cellule staminali pluripotenti, come la maggior parte delle cellule umane, sono diploidi – nel senso che contengono due copie di ogni gene – è spesso difficile che generi cellule in cui sono mutate entrambe le copie dei geni rilevanti.

La tecnologia sviluppata da NewStem consente la generazione di cellule staminali completamente funzionali contenenti solo una copia di ciascun gene (cellule aploidi).

Una vasta gamma di cellule staminali pluripotenti aploidi con differenti mutazioni genetiche e trucchi è quello che permetterà all’israeliana NewStem di sviluppare kit diagnostici per la medicina personalizzata.

NewStem è l’unica azienda al mondo a sviluppare nuovi prodotti basati su questa tecnologia proprietaria che è stata acquisita sotto licenza esclusiva dalla Yissum Research Development Company, la società di trasferimento tecnologico dell’Università Ebraica di Gerusalemme.

Il kit diagnostico è il primo prodotto realizzato e l’azienda è in fase di raccolta fondi per la ricerca e sviluppo e per le attività di regolamentazione.

RetweeTech