Nuova tecnologia del Technion migliora l’assistenza personalizzata nella cura del cancro

tecnologia Technion assistenza personalizzata cura cancro Israele

I ricercatori del Technion di Haifa hanno utilizzato l’intelligenza artificiale e i big data per decodificare le firme uniche di alcune cellule tumorali.

La tecnologia risultante – definita “patologo computerizzato” – potrebbe dare un notevole impulso allo sviluppo di trattamenti oncologici personalizzati.

Tecnologia e immagini digitali

I ricercatori israeliani hanno utilizzato immagini digitali di biopsie prelevate da pazienti con carcinoma mammario. La nuova tecnologia, descritta all’inizio dell’estate sulla rivista medica JAMA, estrae informazioni molecolari dalla forma cellulare (morfologia) e dal suo ambiente.

La ricerca è stata condotta dagli studenti di dottorato Gil Shamai e Ron Slossberg e dal professor Ron Kimmel della facoltà di informatica di Technion, in collaborazione con il dott. Yoav Binenbaum dell’ospedale di Ichilov e il professor Ziv Gil del Rambam Medical Center.

L’osservazione delle cellule cancerose

Con l’aiuto dell’elaborazione delle immagini e degli strumenti di intelligenza artificiale, i ricercatori hanno predetto il profilo molecolare delle cellule cancerose semplicemente osservando il tessuto come appare nelle scansioni di biopsia standard.

Lo studio ha esaminato più di 20.000 scansioni da 5.356 pazienti con carcinoma mammario.

I ricercatori sono stati in grado di mappare i recettori degli estrogeni e del progesterone insieme ad altri biomarcatori molecolari. Lo studio si è concentrato sul cancro al seno, ma la tecnologia sarà rilevante per tutti i tumori.

Lo studente di dottorato Gil Shamai e il Prof. Kimmel, come riporta Israel21c, hanno spiegato:

“Siamo riusciti a identificare la ‘firma’ che il cancro lascia nel tessuto. È una firma morfologica dalla quale, attraverso la nostra tecnologia, siamo in grado di raccogliere informazioni essenziali. È importante notare che i sistemi di deep learning richiedono un’enorme quantità di informazioni e ottenere il tipo di informazioni richieste non è facile. A tal fine, abbiamo scritto un codice software per scansionare le fonti di rete e scaricare automaticamente migliaia di campioni di biopsia e le informazioni mediche pertinenti approvate per la ricerca”.

Lo studio si è concentrato sul cancro al seno, ma i ricercatori hanno chiarito che si tratta di uno studio di fattibilità relativo a tutti i tumori.

Secondo il prof. Kimmel questa innovativa tecnologia, nella prima fase, sarà uno strumento per aiutare i medici a prendere decisioni e in seguito verrà sviluppata come un vero strumento clinico”.

RetweeTech