NanoVibronix sviluppa dispositivi ad ultrasuoni per il trattamento del dolore

NanoVibronix sviluppa dispositivi ad ultrasuoni per il trattamento del dolore

Quando si tratta di gestire il dolore e trattare infortuni o lesioni, non serve più ricorrere alla chirurgia e ai farmaci antidolorifici. L’opzione al trattamento del dolore è la terapia ad ultrasuoni.

Il dolore causato dalla nevralgia del trigemino, il dolore pelvico, i danni ai tendini, fascite plantare e molti altri disturbi che vedono coinvolti i tessuti molli e i nervi, può essere alleviato tramite la tecnologia non invasiva dell’azienda NanoVibronix.

L’apparecchio trasmette ultrasuoni a bassa frequenza e a bassa intensità sulla superficie del trattamento, dando sollievo ai pazienti, oltre a favorire la guarigione dei tessuti danneggiati sottostanti.

I dispositivi portatili ad ultrasuoni di NanoVibronix possono essere indossati dai pazienti a casa per un lungo periodo di tempo (circa sei ore). Il trattamento del dolore ai nervi e ai tessuti molli con gli ultrasuoni a bassa intensità offre ai pazienti un’efficace esperienza terapeutica di guarigione senza la necessità di farmaci o interventi chirurgici e praticamente senza effetti collaterali.

NanoVibronix sviluppa dispositivi ad ultrasuoni per il trattamento del dolore

È difficile e doloroso riparare il tessuto danneggiato e spesso la chirurgia comporta dei rischi e può anche causare più danni che benefici. Le onde a ultrasuoni aumentano invece il flusso sanguigno, riscaldano l’area del tessuto quando necessario e, nel complesso, consentono una guarigione più rapida.

Anche le lesioni ortopediche, come le strappi muscolari, tendiniti, lesioni dei legamenti e la tensione delle articolazioni, possono essere trattate efficacemente con gli ultrasuoni. Quando queste lesioni devono guarire, hanno bisogno di una maggiore circolazione e temperatura. In questi casi la terapia ad ultrasuoni può aiutare ed è spesso utilizzata insieme alla terapia fisica per accelerare il processo di guarigione.

Nei casi di nevralgia trigeminale (TN) la terapia ad ultrasuoni ha dimostrato di essere efficace, in quanto le onde possono essere dirette sul nervo danneggiato o pressurizzato, alleviando il dolore.

I dispositivi che fanno parte della tecnologia dell’azienda israeliana NanoVibronix, con sede a Nesher, sono:

PainShield™, che consente una terapia ad ultrasuoni per il sollievo dal dolore, la guarigione dei tessuti molli e le fratture non articolari.

UroShield™, che riduce la formazione di biofilm batterici sui cateteri urinari, aumenta l’efficacia degli antibiotici, riducendo in definitiva l’infezione del tratto urinario associato al catetere. Inoltre diminuisce il dolore e il disagio associati all’uso del catetere urinario.

WoundShield™, che aumenta l’ossigenazione dei tessuti per accelerare la guarigione delle ferite croniche e acute.

NG-Shield, che fornisce un sollievo efficace riducendo il dolore del sondino nasogastrico.

PainShield è disponibile per l’acquisto negli Stati Uniti e a livello internazionale. UroShield, WoundShield e NG-Shield sono disponibili a livello internazionale, ma non sono ancora disponibili negli Stati Uniti.

NanoVibronix sviluppa dispositivi ad ultrasuoni per il trattamento del dolore

RetweeTech