Mobileye, la startup israeliana che vale 11 miliardi di dollari in Borsa

Questo articolo di Maxime Amiot sulla startup Mobileye è stato pubblicato sulla rivista Les Echos. Nell’autunno 2014, siliconwadi.fr (il portale in lingua francese di siliconwadi.it), ha dedicato un articolo a questa startup intitolato Les 20 start-ups israéliennes qui vont marquer 2015. Anche la redazione di siliconwadi.it ha affrontato tale argomento con un articolo intitolato Le 15 migliori startup del 2015.

Mobileye, la startup israeliana che vale più di 11 miliardi in Borsa

Maxime Amiot/ Les Echos

I sistemi di telecamere intelligenti di questa azienda hanno convinto una ventina di produttori leader. Si tratta di una pietra miliare che molti fornitori del settore automobilistico vorrebbero adottare. La startup israeliana Mobileye, specializzata in soluzioni di assistenza alla guida, ora vale più di 11 miliardi in Borsa. Una stima impressionante per una società lanciata la scorsa estate e che ha generato solo 143 milioni di dollari di entrate nel 2014 … Molto meno di Faurecia (18,8 miliardi di euro), una azienda la cui capitalizzazione non eccede mai i 5 miliardi di euro …

Mobileye non appare come un fornitore tradizionale ma come una startup tecnologica. Il suo segreto: una telecamera intelligente che rileva pedoni, motocicli, ciclisti, limiti di velocità e riduce i rischi di incidenti.

Basato su un algoritmo di elaborazione delle immagini – la società ha depositato 21 brevetti niente meno che negli Stati Uniti e 38 in attesa di approvazione – la soluzione è stata utilizzata quest’anno su 215 nuovi modelli e 247 sono previsti per il 2016.

Mobileye ha oltre 20 clienti, quelli principali GM (30% del fatturato alla fine del 2014), seguita da Nissan (16%), BMW e Honda. Ha firmato anche diverse partnership con i produttori di apparecchiature come Delphi, Continental, Magna o Valeo, che progettano e industrializzano una vasta gamma di prodotti, tra cui la Smart Camera della società israeliana.

Senza concorrenti validi, la startup si è già imposta come attore chiave per aiutare i produttori ad entrare a pieno titolo nella rivoluzione della macchina autonoma ed intelligente.

Per il 2015, Mobileye intende aumentare i propri ricavi per 218 milioni di dollari. Ed è oggetto di continuo interesse da parte di Google e Apple.

 

Commenti

commentaire(s) jusqu’à présent. Ajouter le votre...

Abonnez-vous à notre newsletter