Medico israeliano studia farmaco contro malattie infiammatorie e neurodegenerative

David Naor Medico Israele farmaco malattie infiammatorie neurodegenerative

Uno speciale peptide può trattare in modo efficace le malattie infiammatorie e neurodegenerative croniche. Allo sviluppo di questo farmaco sta lavorando il prof. David Naor, del Centro Lautenberg per l’immunologia e la ricerca sul cancro presso la Facoltà di Medicina dell’Università Ebraica di Gerusalemme.

Naor ha trascorso più di un decennio alla ricerca di un peptide composto da cinque aminoacidi (chiamato 5-MER) che possa neutralizzare le proteine amiloidi patologiche associate ad alcune malattie infiammatorie incurabili e neurodegenerative.

Il peptide è in fase di sviluppo grazie al sostegno della società di trasferimento tecnologico Yissum dell’Università Ebraica, del governo israeliano, della spagnola Spherium Biomed e della compagnia farmaceutica israeliana Galmed.

Le quattro malattie su cui il prof. Naor sta conducendo delle ricerche sono: Alzheimer, Crohn, sclerosi multipla e artrite reumatoide, tutte condividono le proteine ​​amiloidi patologiche, che possono essere trattate con il potenziale farmaco peptidico 5-MER.

Il prof. Naor ha commentato la sua ricerca, affermando:

“Il frammento di proteina sintetica sviluppato inverte in modo significativo gli effetti dannosi delle malattie infiammatorie. Nel momento in cui viene controllata l’infiammazione, è possibile controllare la malattia, quindi il nostro obiettivo è ridurre il più possibile l’attività infiammatoria”.

I primi studi portati avanti dal prof. Naor per testare l’efficacia del peptide 5-mer sono stati nell’artrite reumatoide ottenendo risultati sorprendenti. Nei topi con artrite trattati con il peptide 5-mer i tessuti infiammati delle articolazioni sono tornati quasi normali. Inoltre non sono stati osservati effetti collaterali dannosi.

Primi test del farmaco

Il farmaco è stato testato anche su topi affetti da sclerosi multipla. Cinque giorni dopo il trattamento con peptidi 5-mer è stata notata una significativa diminuzione dell’accumulo di cellule infiammatorie nel sistema nervoso centrale e una significativa riduzione della paralisi degli arti.

Un altro traguardo che è stato raggiunto durante la fase di studio del prodotto, è stata la somministrazione del peptide 5-mer attraverso la bocca piuttosto che mediante iniezioni, con lo stesso effetto terapeutico.

Secondo il medico israeliano tutto questo significa che ci sarà la possibilità di produrre pillole per la somministrazione del farmaco per via orale piuttosto che fornire il farmaco per iniezione.

La società di trasferimento tecnologico Yissum ha recentemente firmato un contratto con una società israeliana di biotecnologia che prevede di testare il peptide in studi clinici umani (fase 1) entro 12 mesi e di iniziare uno studio di prova di fase 2 subito dopo.

Il prof. Naor ricorda che il farmaco è ancora in fase

Viste le numerose richieste da parte di diversi pazienti di utilizzare il farmaco, il prof. Naor a Israel21c evidenzia che “il farmaco è ancora in fase preclinica e ci vorrà del tempo prima di raggiungere gli studi clinici. Il mio farmaco al momento non può aiutare le persone affette da malattie neurodegenerative. Siamo in fase di studio”.

RetweeTech