Medici israeliani trovano collegamento tra Alzheimer e piaghe da decubito

Medici israeliani trovano collegamento tra Alzheimer e piaghe da decubito. Il Dott. Efraim Jaul, del reparto geriatrico dell’Herzog Hospital di Gerusalemme, ha notato che molti pazienti con demenza – e in particolare quelli con il morbo di Alzheimer – sembravano più inclini a sviluppare ulcere da pressione (piaghe da decubito).

Il Dott. Jaul ha iniziato a valutare l’ipotesi che forse l’alta incidenza di piaghe da decubito non fosse semplicemente un risultato dell’immobilità di pazienti affetti da demenza avanzata, come comunemente ipotizzato.

Mi sono chiesto se fossero malattie veramente distinte o se ci potesse essere una connessione.

Quantificando il fenomeno nel suo ospedale, Jaul ha trovato che il 76% dei pazienti geriatrici con ulcere da pressione erano anche malati di Alzheimer, mentre solo il 32% dei pazienti senza piaghe aveva questa malattia.

Nel corso degli ultimi anni il Dott. ha pubblicato tre articoli di ricerca che mostrano un chiaro legame tra Alzheimer e ulcere da decubito. Ed insieme a al Dott. Meiron ha pubblicato un articolo nel Journal of Alzheimer che delinea la teoria sul perché le due condizioni siano secondo loro correlate.

Jaul è stato il primo autore di articoli relativi al collegamento tra queste due condizioni.

Si sospetta che i cambiamenti anormali nel cervello che portano all’Alzheimer non siano localizzati, ma che in realtà si verificano allo stesso tempo in altre parti del corpo.

Lo studio suggerisce che i cambiamenti nella pelle dei pazienti affetti da Alzheimer li rendano più suscettibili alle ferite.

Questo ha senso, spiega, perché il tessuto della pelle e il tessuto cerebrale derivano dalle stesse cellule staminali embrionali.

Jaul ha presentato la teoria in una recente conferenza dell’Israel Gerontological Society.

Abbiamo avuto un enorme interesse da parte di altri medici.

Il team è al lavoro per sviluppare un test cutaneo che potrebbe essere un potente strumento per la diagnosi precoce e la diagnosi specifica, in quanto non tutte le forme di Alzheimer richiedono lo stesso trattamento.

RetweeTech