Maccabi Healthcare Services e startup insieme per rilevare i pazienti a rischio cancro

Medial EarlySign Maccabi Healthcare Israele cancro

Israele sta diventando sempre più leader nelle tecnologie sanitarie. Il Maccabi Healthcare Services, in collaborazione con la startup israeliana Medial EarlySign, utilizza degli algoritmi che scansionano i dati dei pazienti e avvisano i medici sui pazienti a rischio cancro.

I pazienti individuati fino ad oggi

Fino ad oggi il Maccabi Research&Innovation Institute ha individuato 67 pazienti con cancro al colon e 250 che potrebbero sviluppare il cancro del colon-retto.

La professoressa Varda Shalev, responsabile del Morris Kahn e del Maccabi Research&Innovation Institute, al The Times of Israel ha spiegato:

“Stiamo esaminando i dati dei pazienti e li stiamo utilizzando per rilevare prima i pazienti che sono a rischio”.

Shalev, membro della facoltà della Tel Aviv University School of Public Health e medico di base presso il Maccabi Healthcare Services, ha creato il centro quattro anni fa nel tentativo di utilizzare i dati “per creare una medicina personalizzata migliore”.

Maccabi ha recentemente iniziato ad aggiungere informazioni da campioni biologici. Ha ottenuto il permesso di circa 70.000 pazienti in un periodo di 18 mesi per aggiungere i loro campioni di sangue e urine al database.

La responsabile del Centro ha precisato:

“Se un paziente ha il cancro, possiamo riprendere i suoi test del sangue e delle urine per vedere se c’erano dei biomarcatori genetici che avrebbero potuto indicare la condizione. Questo ci permette di costruire una medicina personalizzata e mostrare ai medici le immagini reali dei pazienti”.

Varda Shalev ha inoltre aggiunto:

“Stiamo guardando i dati e li stiamo usando per aiutare a diagnosticare i pazienti prima. Conoscendo di più su di te, posso trattarti meglio. Per esempio, se hai la mutazione del gene BRCA, che potrebbe indicare il rischio di cancro al seno o alle ovaie, il sistema indirizzerà immediatamente le pazienti a fare una risonanza magnetica e non una semplice mammografia”.

I sistemi esistenti sono anche in grado di fornire agli esperti un secondo parere automatico.

Maccabi Healthcare Services ha anche lavorato insieme alla startup israeliana Ibex Medical per sviluppare congiuntamente un algoritmo in grado di analizzare le immagini mediche delle biopsie per prevedere se un paziente ha il cancro o meno.

RetweeTech