L’Università Ebraica di Gerusalemme tra i migliori atenei del mondo per reputazione

L'Università Ebraica di Gerusalemme tra i migliori atenei del mondo per reputazione

L’Università Ebraica di Gerusalemme è tra i 100 migliori atenei del mondo per reputazione. A sostenerlo è la rivista britannica Times Higher Education che ogni anno stila una classifica basata su un’indagine condotta tra illustri studiosi.

Per l’analisi World Reputation Rankings 2018 è stato chiesto a più di 10.000 accademici di alto livello, di 137 paesi, di nominare non più di 15 università che ritengono siano le migliori per la ricerca e l’insegnamento nel loro campo, in base alla propria esperienza.

Complessivamente, sono 21 i paesi presenti nella top 100 delle più importanti università per reputazione a livello mondiale.

L’Università Ebraica è l’unica università dello Stato di Israele presente nella classifica di quest’anno, l’ultima volta che un ateneo israeliano è stato incluso in questa lista era il 2014.

La classifica vede l’Università Ebraica nella fascia 91-100, insieme con la Boston University, l’Università di Copenhagen, la francese École Polytechnique, l’Università di Helsinki e l’Indian Institute of Science.

L'Università Ebraica di Gerusalemme tra i migliori atenei del mondo per reputazione2

Asher Cohen, presidente dell’Università Ebraica di Gerusalemme, come riporta Times of Israel, ha dichiarato:

“Essere giudicati tra i primi 100 atenei più prestigiosi per reputazione è un grande motivo di orgoglio per tutti, per l‘Università Ebraica e per Israele nel suo insieme. Il successo nel nostro settore non è mai un caso, è raggiunto attraverso un’incessante ricerca di eccellenza, creatività e un profondo impegno nei confronti dei nostri valori duraturi”.

Le università degli Stati Uniti anche quest’anno hanno dominato la classifica, Harvard ha conquistato il primo posto per l’ottavo anno consecutivo e altre 43 istituzioni statunitensi sono nei primi 100 posti.

Il MIT-Massachusetts Institute of Technology e la Stanford University si sono classificati rispettivamente al secondo e terzo posto, seguiti dall’Università di Cambridge e dall’Università di Oxford. Le Università della California e di Chicago si sono classificate al nono posto.

Le università del Regno Unito hanno ottenuto nove posti, rispetto ai 10 dello scorso anno. L’Australia è presente con tre università, la Germania con sei atenei come lo scorso, anche se tre di questi hanno perso posizione all’interno della classica.

RetweeTech