L’Università Ben Gurion sta sviluppando un nuovo metodo per eliminare la polio

Università Ben Gurion Israele

Il dottor Tomer Hertz del Dipartimento di Microbiologia, Immunologia e Genetica del Shraga Segal e del National Institute for Biotechnology dell’Università Ben Gurion del Negev, sta lavorando per sviluppare un test, non basato sui vaccini, per diagnosticare e monitorare la poliomielite.

Nel 2014 l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha raccomandato a tutti i paesi che utilizzano le tradizionali vaccinazioni orali antipolio (OPV) di iniziare a rafforzare i sistemi di immunizzazione e di introdurre almeno una dose di vaccino antipolio inattivato (IPV) nei programmi di vaccinazione standard entro la fine del 2015.

L’OMS afferma che il suo obiettivo a livello mondiale si sta espandendo e prevede la sostituzione della vaccinazione orale antipolio trivalente (tOPV) con quella bivalente.

Il dottor Hertz spiega il motivo del suo studio:

“L’Organizzazione Mondiale della Sanità è alla ricerca di nuovi motodi sicuri per monitorare le reazioni alle vaccinazioni antipolio che non includono virus in vita, al fine di prevenire nuove epidemie. La nostra proposta è di sviluppare un nuovo metodo di rilevamento della reazione al vaccino antipolio che si basa su virus dei pazienti colpiti da disabilità”.

Il suo laboratorio si concentra sull’immunologia dei sistemi e sulla ricerca delle epidemie e sulle vaccinazioni per combatterle. Il laboratorio sta lavorando ad un metodo unico di misurazione dei profili immunologici basati su chip che vengono rilevati con una varietà di antigeni.

Tomer Hertz, come rendere noto l’Università Ben Gurion tramite un comunicato, ha infine affermato:

“Stiamo lavorando ad un valido ed economico sostituto dei test esistenti che potrebbero essere utilizzati in laboratorio come test clinici. La tecnologia fornirà un nuovo importante strumento diagnostico”.

I partner di ricerca del dott. Hertz includono il prof. Lester Shulman, professore associato presso la School of Public Health, facoltà di medicina Sackler, dell’Università di Tel Aviv; l’Israel Center for Disease Control (ICDC) e l’Istituto nazionale britannico per gli standard e il controllo biologico (NIBSC).

RetweeTech