Le ultime tecnologie israeliane nel settore agro-alimentare protagoniste al FoodTechIL

tecnologie israeliane settore agro-alimentare FoodTechIL Israele

Tantissime le startup israeliane e le società multinazionali che hanno preso parte a FoodTechIL, la conferenza annuale sulle ultime tecnologie nel settore alimentare.

L’evento si è tenuto a Tel Aviv e ha attirato circa 1.500 partecipanti tra cui dirigenti, investitori, rappresentanti di oltre 50 startup.

Tra le principali aziende alimentari mondiali che si sono recate in Israele per un assaggio delle ultime innovazioni locali nel settore alimentare, bevande e tecnologia agricola, c’erano anche PepsiCo, Danone e Mondelez International, Oreo, Cadbury e Toblerone.

L’esposizione è stata organizzata dal Gruppo Strauss, una delle più grandi aziende israeliane di prodotti alimentari, che gestisce anche l’acceleratore della tecnologia alimentare The Kitchen.

Alcune startup presenti al FoodTechIL

Alcune delle startup israeliane presenti alla conferenza fanno parte dell’acceleratore, come Aleph Farms, che ha presentato la prima bistecca al mondo senza macellazione, e Yofix che produce yogurt a base vegetale e senza soia.

Hanno attirato l’attenzione anche DouxMatok, una startup che ha sviluppato una soluzione brevettata di riduzione dello zucchero; la startup agricola di precisione Taranis; SeeTree, una società di intelligence agro-tecnologica che utilizza droni e tecnologia dei sensori per fornire agli agricoltori analisi pratiche sui loro raccolti e alberi, e CropX che ha costruito dispositivi basati sull’apprendimento automatico che si inseriscono nel terreno per aumentare la produzione agricola.

Grande interesse per l’agro-biotecnologia e non solo

Grande attenzione, come riporta Nocamels, anche per le startup israeliane focalizzate sull’agro-biotecnologia, la coltivazione di semi basata su algoritmi, l’allevamento non OGM a base di radici e sul trattamento per le mucche da latte.

 tecnologie israeliane settore agro-alimentare protagoniste FoodTechIL Tel Aviv

Le aziende israeliane che usano la tecnologia avanzata nel settore agroalimentare possono contare su una lunga tradizione di innovazione ed eccellenza in agricoltura che Israele ha sviluppato negli ultimi 100 anni e forse anche prima.

Secondo un rapporto diffuso all’inizio di quest’anno da Start-Up Nation Central (SNC) e AgFunder, le startup israeliane che offrono tecnologie di immagini avanzate e sistemi complessi come software di gestione delle aziende agricole, sensori e IoT, rilevamento di parassiti e malattie e tecnologia di efficienza idrica per le colture, hanno attirato i maggiori investimenti nel 2018. Il 2019 sta andando oltre le aspettative.

RetweeTech