Le startup israeliane che stanno lavorando sulla cannabis medica

Le startup israeliane che stanno lavorando sulla cannabis medica. Molte startup israeliane stanno lavorando duramente per migliorare i metodi di somministrazione di cannabis terapeutica e garantire la sicurezza le dosi e le formulazioni esatte.

La cannabis dosabile è ormai realtà grazie all’israeliana iCAN:Israel Cannabis, un aiuto concreto per chi soffre di problemi con il sonno. Il prodotto si chiama ican.sleep ed è un inalatore a base di estratti di cannabis.

ICAN: Israel Cannabis non è l’unico progetto. Kanabo Research, di Tel Aviv, sviluppa tecnologie d’avanguardia, tra cui il vaporizzatore VapePod, che fornisce dosi precise di estratti di cannabis medica.

CannRx Technology sta sviluppando prodotti di altissima qualità farmaceutica utilizzando un metodo proprietario per catturare e stabilizzare i cannabinoidi prodotti sia dal fumo.

Questi sono solo tre esempi di una fiorente industria. Gli economisti prevedono un valore potenziale di mercato di beni e prodotti correlati alla cannabis di decine di miliardi di dollari nei prossimi dieci anni.

Israele sta diventando l’epicentro della ricerca e sviluppo di cannabis per uso medico e presumibilmente guiderà l’evoluzione della cannabis medica in tutto il mondo.

Oltre al miglioramento dei metodi di somministrazione di cannabis medica, le aziende israeliane stanno creando protocolli per la coltivazione di marijuana. Fino ad ora, i coltivatori erano reticenti sulle tecniche.

Netafim, un pioniere in tecnologie agricole come l’irrigazione a goccia per oltre 60 anni, sta assumendo un ruolo importante in questo campo.

Israele e le sue aziende sono dunque pronte per iniziare una vera e propria rivoluzione medica, rendendo la cannabis un farmaco a tutti gli effetti.

RetweeTech