La piattaforma di Waycare migliora la sicurezza stradale e riduce gli incidenti

La piattaforma di Waycare migliora la sicurezza stradale e riduce gli incidenti

La startup Waycare grazie all’intelligenza artificiale e all’analisi predittiva sta aiutando molte città a migliorare la sicurezza stradale e a ridurre gli incidenti automobilistici su strade e autostrade.

Waycare, fondata nel 2016 a Palo Alto, in California, e con uffici a Tel Aviv, sfrutta le informazioni sui veicoli e i dati provenienti da varie modalità di trasporto, compresi i veicoli connessi e autonomi, per migliorare la sicurezza del traffico e gestire in modo proattivo le strade della città.

La sua tecnologia, che consiste in una piattaforma basata su cloud, raccoglie dati storici e in tempo reale da fonti esterne e interne – come piattaforme per auto connesse, telematica interna al veicolo, videocamere stradali, sensori, app di navigazione, sistemi meteo e trasporti pubblici – per aiutare i comuni e altri enti pubblici a migliorare la sicurezza stradale, gestire la congestione e rispondere rapidamente a eventi come incidenti automobilistici.

La startup israeliana ha siglato un accordo con la Regional Transportation Commission of Southern Nevada (RTC), il il Dipartimento dei trasporti del Nevada e il Nevada Highway Patrol (NHP), per avviare un programma pilota di un anno.

L’esperimento ha prodotto risultati promettenti per la gestione del traffico e la riduzione degli incidenti stradali, in modo particolare nella città di Las Vegas è stata riscontrata una riduzione degli incidenti automobilistici di circa il 17% su una delle sue autostrade più trafficate.

Il co-fondatore di Waycare e CEO Noam Maital, come riporta Nocamels, ha affermato:

“I risultati di questo programma pilota sono un chiaro segnale che l’intelligenza artificiale e il deep learning, quando vengono utilizzati in collaborazione con le agenzie di gestione del traffico e di controllo, possono avere un impatto significativo sul miglioramento della sicurezza anche delle autostrade più trafficate e più a rischio”.

Shai Suzan, chief information officer della startup, ha evidenziato che Waycare sta lavorando per avviare un progetto pilota completo a Tel Aviv e in altre città israeliane, aggiungendo inoltre:

“L’azienda si concentrerà su tre aree, la prima è l’ottimizzazione del traffico e della gestione del traffico; la seconda è il miglioramento del tempo di risposta, come abbiamo visto in Nevada, di circa 12 minuti, e la riduzione degli incidenti; la terza area è l’accesso alle informazioni di bordo del veicolo per consentire alle agenzie di inviare notifiche e avvisi”.

La società israeliana ha avviato un’importante partnership con un’altra azienda israeliana, Waze, per la condivisione dei dati e la creazione di un quadro più completo delle condizioni stradali di una determinata città.

RetweeTech