La Cina è il principale partner commerciale di Israele

La Cina è il principale partner commerciale di Israele. “Innovate the Future” è stato il tema di un forum che si è tenuto lo scorso mese di dicembre presso l’Università di Tel Aviv, dove decine di imprenditori, leader e innovatori provenienti dalla Cina e Israele si sono riuniti per dialogare sulla cooperazione tecnologica tra i due paesi.

Il forum ha evidenziato il fatto che la Cina sia diventata il principale partner commerciale di Israele per la somma di 11,4 miliardi di dollari all’anno.

Gli investimenti cinesi in Israele sono pari a circa 6 miliardi di dollari, mentre gli investimenti israeliani in Cina sono di circa 1 miliardo di dollari.

La Cina è particolarmente interessata all’innovazione tecnologica israeliana e al talento in campi quali cyber-sicurezza, agricoltura, intelligenza artificiale e Internet Of Things.

L’evento ha visto un dialogo tra Hu Shuli di Caixin ed il leggendario imprenditore israeliano Yossi Vardi, che ha fondato decine di aziende ed è considerato come il “braccio destro” della Startup Nation.

I partecipanti alla conferenza hanno parlato anche degli ingredienti del successo israeliano, trattando anche il tema della “hutzpah” (faccia tosta)  caratterizzata da una propensione al rischio – che dà agli israeliani un vantaggio imprenditoriale, ma non è sempre compreso nella cultura più riservata della Cina.

Amos Avner, socio fondatore a StartupEast – una piattaforma leader di gestione delle startup israeliane nei mercati asiatici – ha sottolineato come questo forum sia stato molto costruttivo grazie al “il dialogo diretto tra i responsabili politici di entrambe le parti”.

RetweeTech