La cannabis medica è utile nel trattamento dell’endometriosi: nuovo studio di Gynica e Lumir Lab

La cannabis medica è utile nel trattamento dell'endometriosi: nuovo studio di Gynica e Lumir Lab

La cannabis medica ha un effetto positivo sui sintomi dell’endometriosi e può persino arrestarne la proliferazione. È quanto emerge da uno studio che sta portando avanti Gynica, una startup israeliana specializzata in soluzioni a base di cannabis nel campo della salute delle donne, insieme a Lumir Lab, leader mondiale nello sviluppo di terapie basate sui cannabinoidi attraverso convalida clinica e metodi analitici.

Gynica è guidata dal professore Moshe Hod che insegna ostetricia e ginecologia presso la Facoltà di Medicina all’Università di Tel Aviv, nonché presidente dell’Associazione Europea di Medicina Perinatale.

La startup è la prima azienda che svolgerà attività di ricerca e sviluppo presso il nuovo Lumir Lab con sede nel campus dell’Università Ebraica di Gerusalemme.

Il laboratorio è diretto dal chimico analitico Lumír Ondřej Hanuš, uno dei principali ricercatori mondiali sui cannabinoidi.

Gynica e il Lumir Lab collaboreranno a un trattamento per l’endometriosi, una condizione in cui il tessuto dal rivestimento uterino migra verso altri organi all’interno del corpo. Circa 180 milioni di donne soffrono di endometriosi in tutto il mondo.

Secondo Gynica, come riporta Israel21c, il sistema riproduttivo femminile contiene il maggior numero di recettori endocannabinoidi nel corpo umano, dopo il cervello.

Il prof. Moshe Hod ha spiegato:

“Sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere i meccanismi di azione e identificare quali cannabinoidi attivi eliminano più efficacemente le lesioni endometriosiche, prevengono le recidive e riducono il dolore senza alcun impatto negativo sul ciclo di ovulazione”.

L’obiettivo del laboratorio è di stabilire uno standard internazionale per i trattamenti di cannabis clinicamente provati, fornendo validazione clinica, analisi, formulazioni personalizzate dei prodotti, profilazione dei cannabinoidi e dei terpeni e servizi di conformità dei prodotti.

Yotam Hod, amministratore delegato e cofondatore di Asana Bio Group, una holding israeliana specializzata in produzioni di cannabis mediche, autorizzata a produrre cannabis a Malta con il marchio Terrapeutics, ha dichiarato:

“Attualmente, la stragrande maggioranza dei prodotti di cannabis disponibili in vari mercati non ha basi scientifiche, il che impedisce alla comunità medica di sostenere la legittimità dei trattamenti basati sulla cannabis. Miriamo a fornire strumenti e soluzioni che non sono attualmente disponibili”.

RetweeTech