Israeliana Atox Bio studia nuovo farmaco per il danno renale acuto

Atox Bio, una società israeliana di biotecnologie che sviluppa nuove terapie per pazienti critici, ha raccolto 30 milioni di dollari per promuovere lo sviluppo clinico di Reltecimod, il suo prodotto principale, per porre rimedio al danno renale acuto (acute kidney injury, AKI) – una importante problematica clinica che colpisce pazienti critici con infezioni gravi.

Con sede a Ness Ziona, Atox Bio sviluppa soluzioni per condizioni potenzialmente letali per cui non esistono altre terapieReltecimod è attualmente nella fase 3 dello studio clinico che coinvolge pazienti con infezioni necrotizzanti dei tessuti molli.

L’AKI colpisce annualmente circa 3 milioni di pazienti negli Stati Uniti, in Europa e in Giappone. Le uniche opzioni di trattamento sono la dialisi e la terapia di supporto.

Reltecimod, è un peptide progettato per ripristinare la risposta immunitaria appropriata del paziente in caso di infezioni gravi.

Il round di investimento è stato condotto da Arix Bioscience con la partecipazione di Adams Street Partners, Asahi Kasei Corporation e altri investitori non divulgati. Anche investitori come SR One, OrbiMed, Lundbeckfonden Ventures, Becker e Integra Holdings hanno partecipato al finanziamento.

La società è stata fondata dal Prof. Raymond Kaempfer e dalla Dott.ssa. Gila Arad dell’Università Ebraica di Gerusalemme e dello Yissum (la società di trasferimento tecnologico dell’Università).

RetweeTech