Israele: nuova tecnologia è in grado di rilevare il battito cardiaco in auto

La Guardian Optical Technologies, una startup israeliana, ha raccolto 5,1 milioni di dollari di investimenti da Mob Mobility e Mirai Creation Fund per la loro nuova tecnologia di sensori di analisi 2D, 3D e di movimento all’interno di un’automobile, per creare auto più sicure per i passeggeri.

Come riportato da Forbes, la tecnologia può monitorare con un sensore l’intera cabina interna di un’automobile e può scansionare e localizzare passeggeri e oggetti all’interno di un veicolo.

La tecnologia fornisce dati di analisi 2D, 3D e di movimento dall’interno dell’auto e lavora in tandem con cinture di sicurezza, airbag e altri sistemi di sicurezza integrati. È in grado di rilevare micro-vibrazioni tra cui il battito cardiaco all’interno della vettura e identificare la posizione e le dimensioni fisiche di ogni persona e oggetto nell’auto.

La società sostiene che il sensore può anche distinguere tra persone, oggetti e la presenza di oggetti senza una linea di visione diretta.

La Guardian Optical Technologies si trova in una posizione unica per aiutare l’industria dell’automotive a costruire auto più sicure, ha dichiarato Michael Granoff, Managing Partner di Maniv Mobility.

Gil Dotan, CEO di Guardian Optical Technologies, afferma che l’autonomia automobilistica crea una nuova realtà.

La cabina di un veicolo viene trasformata nel nostro nuovo ufficio o soggiorno. I produttori di automobili stanno ora compiendo grandi sforzi per adattarsi a questa nuova realtà in cui emergeranno nuove opportunità commerciali.

RetweeTech