Israele: il mercato fiorente della Tecnologia Finanziaria

Israele: Il mercato fiorente della Tecnologia Finanziaria. Nell’edizione online di PYMNTS’Weekly Tech Center Roundup, viene raccontato il fiorente ecosistema tecnologico di Tel Aviv – anche conosciuto come Silicon Wadi.

Un settore Fintech in aumento

Lo Stato di Israele ha la reputazione di essere un hub per la cyber-sicurezza mondiale, aumentando nel corso degli anni il flusso di talenti provenienti da servizi segreti militari e esperti del mondo accademico.

Secondo l’avvocato Roy Keidar della Yigal Arnon & Co. studio legale, dell’Israeli FinTech industry  il mercato della tecnologia legata alla finanza è salito alle stelle dal 2009. In soli sei anni, Keidar ha spiegato, l’industria è cresciuta da 90 startup a 430 aziende, muovendo un giro d’affari enorme.

Come sottolinea Keidar:

L’esperienza israeliana in crittografia e Big Data, maturata nel mondo della sicurezza e della difesa, si sta rivelando utile per il mondo finanziario, consentendo operazioni più sicure ed efficienti senza intermediari.

Il crescente mercato FinTech (o Tecnofinanza) israeliano sta rapidamente attraendo l’attenzione di grandi aziende di tutto il mondo.

Il gigante bancario Barclays ha recentemente lanciato il suo acceleratore di startup a Tel Aviv. In collaborazione con TechStars, utilizzerà il programma come un veicolo per portare la conoscenza del settore e sperimentare direttamente l’ecosistema imprenditoriale all’interno della città.

Commenti

commentaire(s) jusqu’à présent. Ajouter le votre...

Abonnez-vous à notre newsletter