Israele è leader in campo tecnologico

Israele è leader in campo tecnologico

Israele può guardare con orgoglio ai risultati raggiunti in campo tecnologico. Oggi ci sono più di 6.600 startup, 14 volte la concentrazione di startup pro capite in Europa.

Israele ha solo lo 0,1% della popolazione mondiale ed attrae il 19% degli investimenti globali nella sicurezza informatica, oltre ad essere al primo posto a livello mondiale nella spesa in Ricerca e Sviluppo (R&S) per PIL ed attira il più alto tasso di finanziamento di capitale di rischio pro capite al mondo, secondo un report di Start-Up Nation Central (SNC) e PwC Israel.

Prendendo spunto da The Times of Israel diamo un’occhiata ad alcune aziende tecnologiche israeliane.

 Mobileye è un produttore di tecnologie per guida autonoma con sede a Gerusalemme. L’azienda è stata acquisita da Intel Corp., il gigante tecnologico statunitense, nel marzo 2017.

– Mellanox Technologies Ltd., un produttore di chip israeliano fondato da Eyal Waldman, ha firmato nel marzo 2019 un accordo per la vendita a Nvidia Corp. di prodotti per videogiochi e computer grafica. Mellanox, con sede a Yokne’am, Israele, e Sunnyvale, California, è pioniere nelle tecnologie InfiniBand ed Ethernet, sono utilizzati nei supercomputer a livello globale.

– SynaMedia Technologies Ltd. è un fornitore di sistemi di consegna video aperti end-to-end sicuri ed avanzati, si chiamava in passato NDS Group. L’azienda, co-fondata da Adi Shamir, Dov Rubin e Rupert Murdoch, è stata acquisita da Cisco nel 2012.

– Chromatis Networks Inc., società di apparecchiature per massimizzare l’efficienza del traffico su reti di comunicazione in fibra ottica, è stata acquisita da Lucent Technologies Inc. nel 2000. Nel 2006, Lucent si è fusa con Alcatel.

– Mercury Interactive Ltd, produttore di software e servizi di ottimizzazione della tecnologia aziendale (BTO), è stato acquisito da Hewlett-Packard Enterprises nel 2006. In seguito divenne parte del centro di ricerca e sviluppo dell’azienda statunitense in Israele.

– Playtika Ltd, una società israeliana di giochi online, è stata acquisita due volte: la prima volta nel 2011 da Caesars Interactive Entertainment, con sede negli Stati Uniti, e poi ancora , a luglio 2016, da un consorzio cinese, guidato da Giant Investment (HK) Limited. Playtika è stata un pioniere nei giochi free-to-play su social network e piattaforme mobili.

Altre startup acquisite da società straniere

– Frutarom, produttore di aromi e profumi da utilizzare in alimenti, bevande e prodotti farmaceutici, è stato acquisito nel maggio 2018 dalla società americana International Flavors & Fragrances (IFF).

– SodaStream, un’azienda di distributori per la produzione di seltzer a casa, è stata acquisita da PepsiCo Inc., il colosso statunitense di bevande, cibo e snack.

– Mazor Robotics Ltd, impresa israeliana di biotecnologie che sviluppa sistemi chirurgici robotici, è stata acquisita nel 2018 dalla società di dispositivi medicali irlandese-americana Medtronic. L’azienda israeliana offre tra i suoi prodotti una suite di software che include l’elaborazione delle immagini e il riconoscimento computerizzato dell’anatomia. La tecnologia aiuta i chirurghi a pianificare meglio le procedure spinali.

– Check Point Software Technologies Ltd., la più grande azienda di sicurezza informatica israeliana, ha rifiutato di essere acquisita e ha perseguito la sua crescita.

RetweeTech