Israele e India firmano straordinario accordo di collaborazione

Israele e India firmano straordinario accordo di collaborazione. Israele e India hanno lanciato un fondo tecnologico teso a rafforzare le relazioni commerciali tra i due paesi ed hanno firmato anche sette accordi che promuovono la cooperazione in settori che vanno dalla ricerca spaziale all’acqua passando per l’agricoltura.

Il fondo, chiamato Israel India Innovation Initiative Fund o I4F, è stato annunciato durante la recente visita del Primo Ministro indiano Narendra Modi. Israele, la cui economia è orientata all’esportazione, si basa fortemente sulla tecnologia ed è desiderosa di penetrare nel mercato indiano.

I due governi hanno annunciato una partnership strategica per l’acqua che si concentra sulla conservazione, sull’uso agricolo delle acque reflue trattate e sulla pulizia del Gange e di altri fiumi indiani.

Sono stati firmati anche tre memorandum di intesa per la ricerca spaziale.

Gli annunci recenti seguono una frenesia di altri legami:

  • Indian Angel Network: il più grande gruppo di investitori del paese, ha dichiarato l’inizio di operazioni di business in Israele;
  • LetsVenture: ha avviato delle collaborazioni con la piattaforma di crowdfunding israeliana OurCrowd;
  • Wipro Ltd. è entrata in partnership con l’Università di Tel Aviv per la ricerca di tecnologie emergenti e l’Israel Aerospace Industries Ltd. ha annunciato una joint venture con Wipro Infrastructure Engineering e ampliato altri accordi con il gruppo Kalyani.

Il commercio tra i due paesi è cresciuto da circa 200 milioni di dollari nel 1992, l’anno in cui stabilirono i legami diplomatici, a 4,2 miliardi di dollari l’anno scorso, secondo i dati del Ministero dell’Economia israeliana.

Ogni paese metterà quattro milioni di dollari l’anno per cinque anni nel fondo, con l’obiettivo di incoraggiare gli indiani a investire nell’ecosistema tecnologico di Israele e spingere le grandi aziende indiane ad aprire centri di ricerca e sviluppo.

Un legame con Israele offre agli indiani l’opportunità di imparare da un paese che ha costruito un settore innovativo di fama mondiale. Deepak Bagla, amministratore delegato di Invest India, agenzia nazionale per la promozione e l’agevolazione degli investimenti, è stato recentemente in Israele per valutare quali lezioni l’India può trarre dalla Startup Nation per rafforzare l’infrastruttura dell’innovazione.

Commenti

commentaire(s) jusqu’à présent. Ajouter le votre...

Abonnez-vous à notre newsletter