Intervista a Jacopo Mele: tra i migliori under 30 europei in visita in Israele

Intervista a Jacopo Mele: Tra i migliori under 30 europei in visita in Israele. Per il nostro giro di interviste ad imprenditori israeliani e non, oggi la redazione di siliconwadi.it ha contattato Jacopo Mele, giovane italiano di talento, Cofounder della Fondazione Homo Ex Machina Onlus e il più giovane nella lista dei trenta under 30 più influenti d’Europa recentemente diffusa dalla rivista americana Forbes.

Jacopo è appena tornato dal Forbes Under 30 Summit Israel, che si è tenuto tra Gerusalemme e Tel Aviv dal 3 al 7 aprile. Una conferenza che ha riunito i più grandi giovani imprenditori e game-changer dall’America, Europa, Medio Oriente e Africa, al fine di promuovere idee e collaborazioni per “cambiare il mondo“. Tel Aviv e Gerusalemme, sono state lo sfondo perfetto: sono i luoghi più imprenditoriali del pianeta, con più startup pro capite della Silicon Valley.

1. Sei recentemente tornato dal Forbes Under 30 Summit in Israele, una delle più grandi conferenze sull’innovazione che riunisce giovani imprenditori. In cosa ha consistito il vostro incontro?

È stato fantastico conoscere Israele con 600 Under 30 provenienti da tutto il mondo, che influenzano e innovano il proprio settore, per lavorare sulla coesione nella regione. Abbiamo partecipato ad eventi e sessioni di Hackathon, con l’obiettivo di lasciare questa meravigliosa terra più bella di come l’avessimo trovata!

2. Hai avuto modo di scoprire Tel Aviv e Gerusalemme, quale pensi che sia la differenza tra creare una startup in Israele, rispetto agli altri paesi?

Penso che Israele sia una terra molto fertile per la crescita di una startup. La forza è nelle persone, capaci di vivere il qui ed ora in città come Tel Aviv che incarnano perfettamente l’aspetto della modernità insieme a quello di uno stile di vita mediterraneo, ponendosi le domande giuste per creare nuove economie.

In questo panorama culturale i venture capital sono sempre attenti e pronti a captare e supportare queste nuove idee.

3. Indicaci 3 aggettivi che meglio descrivono il perfetto giovane business manager:

  • Networker
  • Dirompente
  • Perseverante

4. Jacopo, dove sarai tra 5 anni?

A disimparare per imparare.

Photo | Jacopo Mele

RetweeTech