Intel apre nuovo impianto in Israele

Intel apre nuovo impianto in Israele. Intel consolida ulteriormente il suo forte legame con Israele con l’annuncio di aprire un nuovo impianto di produzione di chip a Kiryat Gat.

Questo annuncio segue l’acquisizione da parte di Intel della società israeliana Mobileye, la scorsa primavera, per 15 miliardi di dollari.

L’acquisizione di Intel dei produttori di chip per macchine fotografiche e tecnologie di assistenza ai guidatori, hanno posto la base per l’apertura di un nuovo impianto che renderà più conveniente la produzione dei chip. La realizzazione dell’impianto dovrebbe iniziare entro il 2018.

Il nuovo impianto di Kiryat Gat segue il trend di Intel di espandere le sue operazioni in Israele. Il più grande sviluppatore di chip del mondo ha già un impianto a Kiryat Gat, costruito nel 2005. Nel 2015, Intel ha rinnovato questa centrale per prepararla alla produzione di chip di nuova generazione.

Intel in Israele

  • Haifa: Intel’s Development Center Israel (IDC) è stato fondato nel 1974 come primo progetto e sviluppo al di fuori degli Stati Uniti;
  • Gerusalemme: il Centro di Sviluppo di Israele si è ampliato geograficamente in diverse località di Israele, tra cui Gerusalemme, dove si concentra l’attenzione per la rete e i componenti di comunicazione;
  • Petach Tikva: il centro di Petach Tikva sviluppa componenti e software per il mercato delle comunicazioni cellulari;
  • Kiryat Gat: il primo centro rappresenta il più grande investimento singolo mai realizzato in Israele da parte del settore privato, a cui poi si aggiungerà il secondo entro il 2018;
  • Yakum: il centro fornisce chipset (l’insieme di circuiti integrati di una scheda madre ) per piattaforme mobili.

Il colosso è attualmente il più grande datore di lavoro in Israele; la Startup Nation ha creato oltre un miliardo di chip per Intel e la nuova fabbrica continuerà ad occuparsi di produzione.

Photo Credit | Globes

RetweeTech