Innovazione israeliana per salvare i bambini dimenticati in auto

Solo negli Stati Uniti, ogni dieci giorni un bambino viene dimenticato in auto con conseguenze anche fatali. Negli ultimi anni, ci sono stati diversi tentativi di trovare una soluzione, con una varietà di dispositivi volti ad aiutare i genitori a ricordare la presenza del bimbo in auto.

Il problema, tuttavia, è che spesso queste soluzioni dipendono dal fattore stesso che causa la tragedia, ovvero l’attenzione dei genitori.

Guardian Optical Technologies, che ha inventato un sensore ottico speciale in procinto di essere brevettato, ha sviluppato una nuova tecnologia con una soluzione alternativa.

L’azienda, con sede a Tel Aviv, utilizza un sofisticato nuovo sensore progettato per eliminare la necessità installare più sensori all’interno del veicolo. Gli sviluppatori sostengono che il nuovo dispositivo sia un’alternativa conveniente che potrà salvare vite umane senza la necessità di sistemi complessi.

Quando installato in un’automobile, il sensore identifica i movimenti microscopici creati, ad esempio, dal battito cardiaco. Indipendentemente dal peso, dall’età e da dove è seduto il passeggero, questa tecnologia riesce a captare, a raccogliere informazioni e a dialogare con altri sistemi interni del veicolo, comprese le cinture di sicurezza, l’aria condizionata e l’air bag.

Il sensore può avviare automaticamente una serie di azioni, tra cui un avviso sonoro e l’accensione del climatizzatore. Utilizzando il monitoraggio e la mappatura della profondità (2D e 3D) e l’analisi di movimenti piccoli come un millimetro, il sensore è in grado di identificare con grande precisione le proporzioni fisiche di coloro che si trovano nel veicolo, nonché di distinguere tra persone e oggetti.

Gil Dotan, fondatore e CEO di Guardian, ha dichiarato:

Quando abbiamo capito che la nostra tecnologia poteva risolvere il problema dei bambini dimenticati nelle automobili, ne siamo rimasti contenti: si tratta di una tragica questione che si ripete ogni anno, in Israele e all’estero. Abbiamo iniziato a fornire una soluzione a questo problema e, in seguito, abbiamo reso la tecnologia più efficace per altri sistemi, comprese le cinture di sicurezza, gli airbag e molti altri. Speriamo che il nostro sensore possa essere responsabile del salvataggio di molte vite.

RetweeTech