Hyundai investe su Autotalks per migliorare i sistemi di comunicazione tra auto

Hyundai investe su Autotalks per migliorare i sistemi di comunicazione tra auto

Hyundai Motor ha avviato una partnership strategica con la startup Autotalks per accelerare lo sviluppo e l’implementazione del chipset di prossima generazione per le auto connesse, cioè le macchine che hanno la possibilità di comunicare con l’ambiente circostante e anche con altre automobili.

Autotalks, che ha sede a Kfar Netter in Israele, è leader nella produzione di sistemi di comunicazione Vehicle to Everything (V2X), un sensore affidabile che funziona in tutti gli ambienti e con diverse condizioni meteorologiche.

La tecnologia aiuta i conducenti a prevenire gli incidenti stradali e ad evitare situazioni pericolose consentendo ai veicoli di comunicare tra loro, con gli altri utenti della strada e le infrastrutture stradali, migliorando la sicurezza stradale e la mobilità.

Nei veicoli con equipaggio, i sistemi V2X trasmettono informazioni importanti al conducente sotto forma di allarmi e notifiche e possono anche attivare il veicolo in situazioni pericolose.

Nei veicoli autonomi, V2X integra i sensori esistenti, consentendo loro di prendere decisioni più informate e di facilitare la loro interazione con altri utenti della strada.

La casa automobilistica sudcoreana sta espandendo le partnership nel campo della connettività per rafforzare ulteriormente la tecnologia di connettività vitale per la guida autonoma ed esplorare nuove opportunità di business all’interno dell’infrastruttura di smart city.

La tecnologia avanzata di Autotalks integra le informazioni provenienti da altri sensori, in particolare in contesti in cui vi è scarsa visibilità, durante condizioni meteorologiche avverse o con condizioni di scarsa illuminazione. Ad esempio, un semplice avviso che segnala che la vettura che precede, non visibile perché nascosta da una curva, sta frenando bruscamente, può di fatto evitare un incidente.

La comunicazione Vehicle to Everything migliora significativamente la sicurezza stradale complessiva, coordinando efficacemente veicoli, auto a guida autonoma, motociclisti e pedoni.

L’obiettivo di questa partnership strategica tra Hyundai Motor e la startup israeliana Autotalks, come emerge da un comunicato congiunto, è di raggiungere un alto livello di sicurezza dei veicoli, proprio grazie all’accuratezza dei sistemi di connessione, che permettono al conducente di ricevere in anticipo segnalazioni su incidenti, presenza di ostacoli, cambiamenti climatici e così via.

RetweeTech