Giovane israeliana di 16 anni scopre nuovo teorema geometrico

Giovane israeliana di 16 anni scopre nuovo teorema geometrico. Tamar Barbi, di Hod Hasharon, è in prima liceo, ma ha già raggiunto un successo sorprendente: sviluppare un nuovo teorema geometrico mentre faceva i compiti di matematica a casa.

Sean Gabriel-Morris, il suo insegnante di matematica alla scuola Lev Hasharon, è rimasto così colpito che ha lavorato anch’egli con la sua giovane studentessa per sviluppare il Three Radii Theorem (Teorema dei Tre Raggi).

Come se non bastasse Morris ha voluto anche presentare la grande scoperta della ragazza ai matematici del Massachusetts Institute of Technology e dell’Università di Haifa.

Queste le parole di un professore del MIT:

È bello vedere come il teorema di Tamar fornisca la prova utile anche per altri importanti teoremi matematici.

L’Università di Haifa ha invitato Tamar e Gabriel-Morris per tenere una conferenza sul Teorema dei Tre Raggi, chiamato anche Teorema di Tamar, di fronte ad alcuni dei migliori docenti di matematica in Israele.

Tamar, intervistata dal quotidiano Israel Hayom, ha risposto:

Ho chiesto ad alcuni miei parenti all’estero laureati in matematica, ho consultato i miei genitori ed infine ho realizzato che effettivamente il teorema che ho utilizzato non compare da nessuna parte, anche se è molto logico e semplice.

Secondo la teoria di Tamar, se tre o più linee si estendono da un singolo punto raggiungendo la circonferenza di un cerchio, il punto è il centro del cerchio e le rette sono i suoi raggi.

Tamar è incredula ed entusiasta di questa scoperta anche se afferma che i suoi interessi sono altri, come ballare, recitare, cantare e suonare il pianoforte.

Non penso che la matematica diventerà la mia professione. Spero di lavorare in teatro.

Eli Hurwitz, CEO della Fondazione Trump, che promuove matematica e scienze in Israele, ha sottolineato:

Ancora una volta è stato dimostrato che un grande maestro che sfida e sostiene i suoi studenti curiosi e ambiziosi, sono la combinazione vincente.

Hurvitz ha aggiunto che in futuro, gli studenti israeliani potrebbero usare la matematica per “sviluppare farmaci e tecnologie al fine di fare scoperte scientifiche”.

RetweeTech