Dieci startup israeliane hanno presentato a Milano le loro eccellenze tecnologiche

Dieci startup israeliane hanno presentato a Milano le loro eccellenze tecnologiche

Dieci startup israeliane hanno presentato a Milano, il 13 giugno, le proprie eccellenze tecnologiche a un pubblico di aziende retail ed e-commerce.

L’evento, dal titolo “TECH INNOVATION: Israeli’s startups meet Italian companies”, rientra nel roadshow di incontri pianificati in Europa dal Ministero dell’Economia Israeliano ed organizzato in partnership con il Gruppo DigiTouch, società quotata sul mercato AIM Italia e specializzata nel Mar-Tech.

Le startup che hanno presentato la loro innovazione tecnologica sono:

Bllush Visuals, aiuta i brand ad arricchire i propri e-commerce con contenuti di influencer e utenti reali in modo automatizzato e senza problemi di copyright;

BrandGuard, trasforma i packaging in sofisticate interfacce interattive grazie a un sistema di “Smart QR Code”;

Bringoz Technologies, propone di rendere la logistica più efficiente attraverso una piattaforma di ottimizzazione real-time dei processi di consegna;

Dynamic Yield, ha sviluppato una sistema unificato di personalizzazione della customer experience;

EyeCue (Qlone), permette di creare modelli 3D “aumentati” per la presentazione dei prodotti a catalogo negli e-conmmerce;

KonnecTo, la cui specialità è elaborare informazioni multiple sugli utenti e trasformarle in insight azionabili;

Personalics, rende più flessibile e efficace la messaggistica sfruttando algoritmi predittivi;

Syte, consente agli utenti di cercare un particolare prodotto negli store virtuali semplicemente caricando una foto dallo smartphone;

Viewbix, rende interattivi i video con un sistema di call-to-action dedicate;

Weezmo, con le sue soluzioni riesce a “unificare” il profilo di un acquirente del negozio tradizionale con la sua identità online, aiutando brand e retailer a conoscere meglio i consumatori e a comunicare con loro in modo più efficace.

Si tratta delle aziende più all’avanguardia nelle soluzioni online social commerce, data&analytics, virtual reality, retail automation, supply chain tech, artificial intelligence&voice recognition e di altre innovation tech, che possono offrire alle aziende del mondo retail degli asset strategici per emergere in un mercato altamente competitivo.

Nella selezione delle startup ha contributo l’Istituto Israeliano di esportazione e cooperazione internazionale (IEICI), costantemente impegnato nello scouting di tecnologie e prodotti innovativi.

La giornata, ricca di occasioni di networking e di confronto, è stata caratterizzata da incontri one to one che hanno consentito alle startup di Israele di incontrare singolarmente le aziende italiane e mostrare come la propria tecnologia possa applicarsi alla singola azienda.

Natalie Gutman-Chen, consigliere per gli Affari commerciali del Ministero dell’Economia Israeliano, ha dichiarato:

“Questo evento rappresenta un’occasione unica per scoprire e conoscere l’innovazione Made in Israel. La collaborazione tra il Ministero dell’Economia dello Stato di Israele e il Gruppo DigiTouch permetterà ad aziende e professionisti del settore retail di entrare in contatto in maniera diretta e con obiettivi mirati e specifici. Le aziende israeliane presenti all’evento rappresentano al meglio la realtà israeliana e il concetto di “Startup Nation” sul quale si fonda il progresso tecnologico israeliano. Siamo entusiasti di contribuire a creare nuove connessioni tra i principali retailers italiani e le più avanzate aziende tecnologiche israeliane, così da generare nuove opportunità di investimento e cooperazione tra i due Paesi”.

Soddisfazione per la giornata incentrata sulle eccellenze tecnologiche è stata espressa dal CEO del Gruppo DigiTouch, Paolo Mardegan, che ha affermato:

“Si tratta infatti di un progetto che ben si inserisce nel percorso intrapreso dal nostro Gruppo di posizionamento sul mercato come punto di riferimento per le aziende appartenenti a questi due settori che si mostrano particolarmente aperti all’introduzione di soluzioni tecnologiche innovative. Il nostro Gruppo coltiva da tempo un forte interesse nei confronti del mondo delle Startup, manifestato sia attraverso investimenti diretti che mediante l’attivazione di un progetto di co-working, che permette a diverse Startup di inserirsi nei nostri uffici, in un contesto di scambio e di collaborazione reciproca”.

RetweeTech