Degenerazione maculare e glaucoma: una molecola promettente

Ramot, la società di trasferimento tecnologico dell’Università di Tel Aviv, ha siglato un accordo di collaborazione e ricerca con la società farmaceutica statunitense Aerie Pharmaceuticals, per sviluppare un trattamento contro il glaucoma e la degenerazione maculare (legata all’età), fondato su una tecnologia messa a punto da una equipe guidata dal Prof. Ehud Gazit della Facoltà delle Scienze della Vita dell’Università.

Il glaucoma e la degenerazione maculare sono malattie degenerative della vista. Il glaucoma è una malattia oculare che colpisce prevalentemente le persone oltre i 45 anni, con conseguente danno al nervo ottico e al campo visivo. La degenerazione maculare, legata all’età, è una malattia dell’occhio dovuta all’invecchiamento che provoca il deterioramento graduale della macula, una piccola area al centro della retina. Il deterioramento provoca a sua volta una perdita progressiva della visione dei dettagli e dei colori.

La tecnologia brevettata e sviluppata dall’equipe del Prof. Gazit si basa sulla produzione di una nuova entità chimica, un potente inibitore, un agente la cui presenza è maggiore nei tessuti di pazienti con malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer o altre malattie degenerative della vista.

L’obiettivo principale del partenariato tra le due società sarà la produzione di una molecola anti beta-amiloide per il trattamento della degenerazione maculare e per la protezione dei nervi ottici contro ulteriori deterioramenti nei pazienti con glaucoma.

La Aerie Pharmaceuticals è una società farmaceutica incentrata sulla scoperta, sviluppo e commercializzazione di terapie innovative per il trattamento di pazienti con glaucoma ed altre malattie. Ramot è la società di trasferimento tecnologico dell’Università di Tel Aviv che mira a promuovere, avviare e gestire il trasferimento di nuove tecnologie dai laboratori universitari al mercato, effettuando tutte le attività relative alla tutela e alla commercializzazione delle invenzioni e delle scoperte fatte da docenti, studenti e ricercatori.

Le due aziende hanno siglato un accordo di collaborazione e lavoreranno insieme durante tutto il processo: dalla scoperta alla commercializzazione.

Shlomo Nimrodi, CEO di Ramot:

Siamo certi che la Aerie Pharmaceuticals sia il partner giusto per esplorare il potenziale di questa entusiasmante molecola oftalmica. Abbiamo evidenze pre-cliniche che attestano che la molecola anti beta-amiloide sia eccellente per combattere sia il glaucoma che la maculopatia e abbiamo grande fiducia nella Aerie per il perseguimento di questa opportunità.

Vicente Anido, CEO di Aerie, risponde:

Siamo entusiasti di collaborare con Ramot. Siamo convinti che la loro piccola molecola anti beta-amiloide possa sviluppare nuove importanti terapie per questi due grandi problemi oftalmici. Inoltre abbiamo intenzione di continuare la ricerca su altre possibili applicazioni di questa molecola.

Si tratta senza dubbio di un ulteriore passo in avanti per l’implementazione di tecnologie per non vedenti.

RetweeTech