Da Israele il visore con un sistema di realtà mista che crea immagini 3D

Da Israele il visore con un sistema di realtà mista che crea immagini 3D

Magic Leap One è l’innovativo dispositivo che arriva da Israele e consente di creare immagini 3D. Il visore, con un sistema di mixed reality (realtà mista), in pratica consente la fusione di informazioni di natura digitale con informazioni già presenti nel mondo reale, sarà molto utile nella creazione di film, giochi, industria delle telecomunicazioni e viaggi.

Magic Leap One, progettato e sviluppato dalla startup israeliana Magic Leap, è composto da tre parti, un paio di occhiali (Lightwear), un piccolo computer (Lightpack ) e un controller che presenta una superficie touch per muoversi nel mondo virtuale.

Ad oggi sul dispositivo, che arriverà sul mercato nel corso del 2018, si hanno poche informazioni, si conosce solo il suo design e qualche dettaglio sul funzionamento, come ad esempio che lavora in accoppiata con un piccolo computer a forma di disco da tenere ancorato alla cintura o in una borsa, mentre l’interazione con gli elementi virtuali mostrati sulle lenti avviene attraverso un controller wireless.

Lightwear sono occhiali leggeri e confortevoli che verranno offerti in due dimensioni e potranno essere utilizzati anche insieme agli occhiali da vista. Per creare il mondo virtuale e inserire gli oggetti digitali nel mondo reale vengono sfruttate diverse tecnologie per la mappatura dell’ambiente e il tracciamento della posizione.

La tecnologia Digital Lightfield, sviluppata dalla startup israeliana, permette di generare una luce digitale a differenti profondità che si fonde con la luce naturale, in modo da ingannare il cervello e consentire all’utente di vedere oggetti virtuali. Negli occhiali sono integrate sei videocamere, due altoparlanti e quattro microfoni.

Lightwear è collegato a Lightpack, un piccolo computer di forma circolare che può essere fissato alla cintura del pantalone. All’interno ci sono vari componenti, tra cui il microprocessore (CPU), l’unità di elaborazione grafica (GPU) e la batteria, ma non sono note le specifiche complete. Control è infine il controller con feedback aptico e sei gradi di libertà che permette a chi indossa il visore di muoversi in qualsiasi direzione tridimensionale.

RetweeTech